Serie D: Parma bloccato, 0-0 con la Virtus Castelfranco

Pubblicato il autore: Michele Santoro

caso parma
Serie D: Parma bloccato, 0-0 con la Virtus Castelfranco – Un Parma stanco, svogliato, impreciso e soprattutto nervoso, non va oltre lo 0-0 a Carpi, contro la Virtus Castelfranco. Nella 12ma giornata del campionato dilettanti della regione Emilia Romagna, girone D, i crociati tornano a calcare un campo di serie A, anche se inutilizzato, il Cabassi di Carpi, ma la prestazione è tutt’altro che da ricordare. Undici tipo per Apolloni, che recupera Guazzo, e lo inserisce unica punta dal 1′ davanti al trio di trequartisti BarayeMusettiSowe. Dietro capitan Lucarelli guida la retroguardia insieme ad Adorni, Agrifogli e Cacioli; in mezzo il fosforo di Corapi e Giorgino. Meno spregiudicati i modenesi, con Ghezzi che schiera là davanti il solo Rolfini, supportato dagli inserimenti offensivi del centrocampista nigeriano, Oubakent.

Parma subito vivace, ma i padroni di casa si difendono bene; dopo 7 minuti sono proprio i gialloblù ad avere l’occasione giusta per passare: sponda di testa di Sowe che serve Musetti che conclude di poco a lato. Ancora Musetti e poi Guazzo provano a superare Gibertini, l’estremo difensore della Virtus,  ma le conclusioni sono imprecise. Giorgino ci prova con una serpentina dai 30 metri, ma la palla sorvola la traversa. Al 44′ episodio dubbio: Guazzo, già ex di Entella, Salernitana e Alessandria, parte sul filo del fuorigioco, a tu per tu con il portiere insacca, ma secondo il guardalinee, al momento del filtrante di Musetti,la punta si trova davanti a tutti, e l’arbitro annulla. Niente da fare per il Parma, che termina la prima frazione di gioco senza colpo ferire.

Leggi anche:  Reggina, Inzaghi annuncia novità di formazione contro il Benevento

La ripresa è spezzettata, i cartellini che fioccano sono tanti, le occasioni da gol un po’ meno. Comunque è sempre l’undici di Apolloni a provarci: al 15′ il doppio cambio LauriaBaraye e MelandriMusetti, da un po’ di verve in più agli emiliani, ma il protagonista diventa il portiere del Castelfranco, che inizia il suo personalissimo show alla mezzora del secondo tempo, quando vola su un tiro piazzato di Guazzo: salva la sua porta e il risultato. Ancora Gibertini decisivo, prima su Melandri e poi su Lucarelli, che su calcio d’angolo incorna a colpo sicuro. il Parma si sveglia tardi, e assedia la porta del Castelfranco, ma è sempre il numero 1 dei castelfranchesi a dire di no. Niente da fare per i ducali che a 5 minuti dalla fine perdono oltre che al bottino pieno, anche la testa, e  restano addirittura in 9 per le espulsioni di Guazzo e Sowe, il primo per un fallo di reazione, il secondo per una entrataccia. La parità reggerà fino a fine gara, con buona pace dei crociati.

Leggi anche:  Roma-Yokohama diretta tv e streaming gratis Dazn o Sky? Dove vedere amichevole internazionale

Terzo pareggio senza reti per il Parma e fuga al rallenty per i gialloblù; mercoledì 11 novembre occasione ghiotta però, perchè si torna di nuovo in campo: al Tardini arriva il Legnago, squadra veneta che galleggia a metà classifica nonostante, ad oggi, abbia perso una sola partita, ma che soffre di ‘”pareggite”, causa i ben otto  segni “X” raggranellati in dodici gare disputate. Apolloni, ora, dovrà inevitabilmente guardarsi alle spalle: l’Altovicentino, secondo in classifica, vince espugnando San Marino con i gol di Odogwu e Rondon, e si  porta minacciosamente a -4 dai ducali.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: