Sousa: “Vogliamo essere molto concentrati”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

sousa

Derby toscano quello di domani che vedrà opposta la Fiorentina capolista all’Empoli. Il tecnico dei fiorentini Paulo Sousa ne ha parlato nella consueta conferenza stampa, ecco le sue dichiarazioni:

Sul gioco dell’Empoli: “Ho sempre detto che qualunque squadra può metterci in difficoltà perché non siamo imbattibili. Dobbiamo essere sempre concentrati in ogni gara, avere grande equilibrio. Io voglio un calcio propositivo e sono contento di confrontarmi con allenatori che la vedono in un modo simile al mio e hanno un gioco propositivo in cui la qualità collettiva e individuale sono messe in primo piano. Sarà una partita molto bella”.

Sulla crescita della squadra: “Io cerco sempre di migliorarmi e di migliorare chi lavora con me. Ogni difficoltà che affrontiamo e superiamo ci aiuta in questo senso, dobbiamo creare dinamiche diverse per affrontare ogni avversiatà”.

Sul capitano: “Io ho sempre scelto più di un giocatore che può rivestire quel ruolo, almeno 4-5. Per me questo è un modo per responsabilizzare tutti anche perché il gruppo viene prima dei singoli e la Fiorentina prima ancora del gruppo”.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Benevento-Palermo: diretta TV e streaming live

Sui fatti di Parigi: “Sono cose che non riesco a descrivere, non ci sono parole. Non riesco a immaginare come un uomo riesca a fare quello che hanno fatto a Parigi, ma anche prima e che purtroppo faranno ancora. Dobbiamo seminare positività attorno a noi e il rispetto per il nostro prossimo. Sia nella vita, sia nel calcio. Solo così si possono battere coloro che seminano la paura”.

Sulla settimana di lavoro e sul recupero dei nazionali: “Non sono preoccupato, serve solo grande maturità nel gestire le forze. Sto cercando di capire e aiutare i nostri giocatori ad aiutarci a vincere. Kuba dovrà restare fuori qualche settimana, ma per il resto ho tutti a disposizione”.

Sulla ripresa dopo la sosta: “Sappiamo che dopo queste pausa complicano un pò quanto fatto. Vogliamo ricominciare da dove avevamo lasciato con la stessa voglia di esprimerci al massimo andando alla ricerca della vittoria”.

Sui precedenti post pausa contro Napoli e Genoa: “Dipende sempre dall’avversario che abbiamo davanti. Prenderò le decisioni in base a questo e spero di essere ispirato e prendere le decisioni giuste”.

Leggi anche:  Sancataldese-Catania, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Serie D

Ancora sulla gara contro l’Empoli: “La nostra strategia sarà uguale a quella precedente. Ci assomigliamo molto noi e l’Empoli come modo di giocare, anche se la classifica e gli obiettivi sono diversi. Serve grande voglia e intensità per affrontare al meglio il derby contro una squadra di qualità. Vogliamo essere subito molto concentrati cercando di mantenere intatti i nostri principi di gioco”.

Sulla consapevolezza della squadra riguardo lo Scudetto: “Le convinzioni e i risultati ti permettono di lavorare e giocare al meglio e ovviamente cresce la forza mentale della squadra. E’ normale che nei giocatori cresca la convinzione di poter raggiungere grandi traguardi”.

Su Rossi: “Sta lavorando molto per aiutare la squadra, è un giocatore importante per noi e anche per l’Italia e credo che si stia lavorando bene per averlo presto al meglio”.

Ancora sul gioco espresso: “Ho sempre detto che il miglior riconoscimento che un allenatore può avere viene dai propri giocatori e poi dai colleghi. Cerco di aiutare i miei giocatori per farli esprimere al meglio in campo all’interno di un’identità comune. Tutti mi hanno seguito sulla strada che ho tracciato fin dall’estate e i risultati stanno pagando. La strada è ancora lunga e non possiamo permetterci di abbassare il livello di concentrazione perché ci sono altre squadre di valore e altissimo livello”.

Leggi anche:  Serie C, Catanzaro-Francavilla probabili formazioni: le scelte dei due tecnici

Sul trattamento dei media nei confronti dei viola: “Noi vogliamo durare a lungo e quello che pensano gli altri non deve interessarci. Crediamo nel nostro lavoro e non vogliamo porci limiti. Sono sempre più numerosi i tifosi che ci spingono anche in trasferta verso grandi traguardi e che credono in quello che stiamo facendo. Noi vogliamo aumentare la fetta di seguito che abbiamo attualmente, allargandolo anche a tifosi che non sono di questa città, restando a competere su certi livelli”.

Sul mercato di gennaio: “Conoscete bene la storia di questa società e credo che ormai abbiate capito un po’ anche me. Cercerò di migliorare la squadra assieme alla società per raggiungere traguardi sempre più importanti”.

  •   
  •  
  •  
  •