Altri guai per la Fifa. Arresti Hawit e Napout

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado

Ancora arresti nella FIFAUn altro terremoto scuote la Fifa. A finire nel mirino questa volta sarebbero stati due alti dirigenti del massimo organismo mondiale del calcio che sono stati arrestati a Zurigo dalla polizia elvetica.  A richiedere l’arresto sono state le autorità americane.  I due soggetti arrestati fanno sono Alfredo Hawit, dell’Honduras, presidente ad interim della Concacaf (confederazione di America del nord, centrale e caraibi) e  Juan Angel Napout, paraguaiano, presidente della Conmebol (confederazione sudamericana). Entrambi sarebbero accusati di corruzione. A finire nel mirino dei controlli delle autorità americane è finita la vendita dei diritti di marketing in occasione di tornei calcistici in Sudamerica e per gare di qualificazione al Mondiale. Secondo l’accusa i due avrebbero intascato mazzette per milioni di dollari.
I due, secondo le informazioni raccolte dal New York Times, non sarebbero i soli ad essere finiti nei guai. Sarebbero, infatti, altre dodici le persone che rischiano di essere incolpate. Hawit e Napout sono stati arrestati all’hotel Baur au Lac, lo stesso dove si svolse la prima retata della polizia elvetica il 27 maggio scorso. I due sono stati fatti uscire dal garage dell’albergo ed avrebbero rifiutato l’estradizione negli Stati Uniti. Nonostante gli arresti si è tenuto ugualmente il comitato esecutivo della Fifa al quale hanno preso parte 21 su 25 membri. Infatti, oltre ai due componenti arrestati stamattina, mancavano Blatter e Platini, entrambi sospesi da ogni attività legata al calcio per 90 giorni dalla commissione di etica della Fifa. Sugli arresti di oggi la Fifa non ha lasciato alcun commento.

Leggi anche:  Che squadra tifa Giorgia Meloni? Il misterioso cambio della futura Premier
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: