Altro che PSG, la squadra migliore d’Europa è la Stella Rossa

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso

stella rossa logo

Vale la pena spendere due parole sulla Stella Rossa di Belgrado, storica società serba, fondata nel 1945 nell’allora Repubblica socialista federale jugoslava. In 70 anni di Storia, la “Zvezda” ha vinto di tutto, tanto da essere la squadra più vincente della Jugoslavia (1945-1992). Non dimentichiamoci soprattutto della Coppa Campioni del 1991, vinta nella finale di Bari contro il Marsiglia e la conseguente Coppa Intercontinentale del 1991. In quella squadra giocavano campioni del calibro di Savicevic, Mihahlovic, Prosinecki, Jugovic, Pancev, passato senza molto fortuna dall’Inter, e tanti altri. Dopo la dissoluzione, la Stella Rossa ha vinto 3 campionati della Repubblica Federale di Jugoslavia (entità federale che univa solo Serbia e Montenegro) e 2 campionato della Serbia&Montenegro (confederazione in vigore dal 2003 al 2006). Dopo l’indipendenza del Montenegro, proclamata nel 2006, i biancorossi hanno vinto la prima edizione del campionato serbo, stagione 2006/2007, prima di entrare in un periodo di crisi. Infatti, dall’edizione 2007/2008 fino al 2012/2013 il campionato è stato vinto dagli acerrimi rivali del Partizan, l’altra squadra di Belgrado. Nel 2014 però, dopo un’attesa durata 7 anni, finalmente i “delije” sono riusciti a ritornare sul tetto di Serbia. Peccato però che non hanno potuto disputare la Champions League, dato che l’UEFA ha punito la squadra serba per disordini finanziari. L’anno scorso la Stella Rossa è stata costretta a cedere nuovamente il passo al Partizan. Tuttavia, è quest’anno che che la “Zvezda” sta facendo qualcosa di incredibile: in 21 giornate di campionato han ottenuto 59 punti, con un ruolino di marcia di 19 vittorie e 2 pareggi. Una media punti di 2,80 a partita che fa della Stella Rossa la squadra con la media punti più alta d’Europa, proprio davanti al PSG di Ibrahimovic. Al momento il vantaggio sulla seconda, il Borac, è di 22 punti. Un vantaggio importante, in quanto il format del campionato serbo prevede una seconda fase, in cui le prime 8 disputano i playoff, giocando solo contro di loro. In quel caso si dimezzano tutti i punti conquistati, di conseguenza in chiave playoff, la Stella Rossa ad oggi ci arriverebbe con un vantaggio 11 punti. Artefice di questo successo è l’allenatore montenegrino Bozovic, giunto nel 2015 al posto di Sa Pinto, che da giocatore ha indossato la maglia “crveno-beli” dal 1992 al 1994. A questo punto speriamo davvero col cuore che la Stella Rossa risolva i suoi problemi finanziari, in modo tale da poter giocare la Champions il prossimo anno. Infatti, qualora vincessero il campionato, i serbi sarebbero ammessi al secondo turno preliminare di Champions e avrebbero comunque buone possibilità di centrare la qualificazioni ai gironi di Champions, dato che affronterebbero le prime classificate degli altri campionati.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa Italia Serie C, dove vedere Juve Stabia-Audace Cerignola streaming live e diretta TV
Tags: