Cannavaro, parole forti: ” Da Pogba mi aspettavo di più”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini

hi-res-6e6b0bd80bb882e580f421fb2c772f32_crop_northFabio Cannavaro ci va giù pesante. L’attuale allenatore dell’AL Nassr ed ex difensore della Juventus ( dal 2004 al 2006 e dal 2009 al 2010), in una intervista rilasciata ai colleghi dell’emittente spagnola Cadena Ser, esprime le proprie critiche verso Paul Pogba, asso del centrocampo juventino: “Da Pogba ci si aspettava di più. Purtroppo non sta facendo bene. E questo è ancora più preoccupante perchè questo era l’anno che doveva consacrarlo, anche in una Juve senza Pirlo e Vidal. I grandi giocatori sono quelli che giocano 10-15 anni allo stesso livello, senza mai avere un rendimento non costante. Pogba -aggiunge Cannavaro  deve ancora dimostrare di essere un giocatore di livello. Ha tutte le possibilità per farlo, ma nel calcio moderno devi saper sempre gestire la pressione esterna. Io credo che sia proprio questo aspetto che fa la differenza fra un giocatore normale e un fuoriclasse”.

Critiche eccessive o osservazioni giuste e pertinenti? Ciascuno è libero di interpretare come vuole le parole di Cannavaro. Ma certo sono esternazioni che provocano un certo rumore. L’ambiente juventino non ha preso certo bene le dichiarazioni dell’ex Cannavaro. Anche se, questo c’è da precisarlo, Cannavaro si è detto ancora convinto che Pogba possa fare presto quel salto di qualità che fino a questo momento, a suo dire, gli è mancato.

Intanto Pogba ha giurato amore alla Juve e le sirene di mercato non lo toccano. E la dirigenza juventina vuole fare di Pogba il giocatore simbolo di questa Juve. Anche negli anni a venire. Il matrimonio Juve-Pogba va a gonfie vele, insomma. E chissà che quelle di Cannavaro non siano state solo parole di sprone e incitamento per il talento francese.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Che squadra tifa Giorgia Meloni? Il misterioso cambio della futura Premier