Inter, hai zittito anche i critici: a Udine gol e spettacolo

Pubblicato il autore: Simone Braconcini

949b981220c10b7e0a7c0a5290f02a10-7118-kqxC-U10602614743349hSH-700x394@LaStampa_itQuella critica era diventata una barzelletta. Che, per giunta, non faceva neanche più tanto ridere. Dicevano gli esteti: quest’Inter segna poco e non dà mai spettacolo. A Udine, gli esteti, sono stati accontentati. La barzelletta che voleva l‘Inter vincente ma brutta, non esiste più. O forse non era mai esistita. Sono bastati novanta minuti per far ricredere quasi tutti.

Quattro gol (a zero) contro la malcapitata Udinese. E ora, anche lo spettacolo è servito. E’ bastato a Mancini virare su un più offensivo 4-2-3-1 per segnare grappoli di gol. A conferma che quest’Inter (che viaggia ai ritmi di quella del Triplete) è squadra assai completa e che può assumere varianti tattiche illimitate. Il risultato? sempre lo stesso. Anzi, anche meglio. Ora la squadra segna, diverte e fa spettacolo. E tenta la prima fuga del campionato. La stagione è ancora lunga. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, beh, per l’Inter queste giornate dovrebbero essere davvero piene di sole.

Leggi anche:  Lecce-Cremonese: dubbi offensivi per Baroni, tra recuperi lampo e ballottaggi, ecco le scelte

Una difesa quasi imperforabile, con un Miranda superstar e il resto dei compagni di settore semplicemente perfette. A Udine solo Felipe Melo a far diga. Il resto era una banda di campioni scatenati alla ricerca del gol e dello spettacolo. Che bella quest’Inter che zittisce tutti i critici: la squadra di Mancini è la vera regina del calcio italiano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,