Joseph Blatter: “Platini mi ha tradito, ho chiuso con il calcio”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri

Scandalo FIFA Blatter
Joseph Blatter non ci sta ed è pronto ad andare contro tutto e tutti. La squalifica di otto anni inflittagli dal Comitato Etico della Fifa non è ancora stata digerita dal numero 1 del calcio mondiale. In un’intervista rilasciata al Wall Street Journal, Joseph Blatter ha dichiarato di essere stufo del calcio e di essere stato tradito da Platini. Ecco quanto rivelato da Joseph Blatter al famoso quotidiano in merito all’ex attaccante della Juventus: “Michael mi disse di stare attento. Se votiamo per il Qatar, il giorno dopo tutti diranno che la Fifa si è venduta. E una settimana dopo invece disse che qualcosa era cambiato. Il pranzo con Sarkozy? Da quando sono alla Fifa, la Coppa del Mondo è sempre stata assegnata sulla base delle raccomandazioni dei governi. Con Michel c’è stato sempre rispetto finché non ha cominciato a dire di non votare per me”. Joseph Blatter ha accusato anche Jerome Valcke, ex segretario generale della Fifa sospeso poi per il suo presunto coinvolgimento in un giro di biglietti per i Mondiali venduti a prezzi decisamente elevati: “Jerome e Platini hanno sempre avuto un rapporto di amore fraterno, che però è instabile. Oggi ami tuo fratello, domani lo picchi. Essendo francesi, andavano d’accordo ma tutti e due volevano la presidenza della Fifa”. Al momento Blatter è rimasto fuori dall’indagine dell’Fbi, ma è sotto inchiesta in Svizzera per gestione fraudolenta e appropriazione indebita per i due milioni di franchi versati a Platini, soldi che più volte l’ex numero uno della Fifa aveva dichiarato essrre per una consulenza, anche se proprio questo passaggio di denaro è stato quello che ha portato alla squalifica di entrambi. Blatter è stato multato di 50mila franchi svizzeri mentre Platini 80mila:”È più caro di me ad ogni modo, è una vicenda priva di senso. Secondo le leggi elvetiche, per sospendere una persona otto anni dovrebbe aver commesso un omicidio o una rapina in banca“. Joseph Blatter ha poi dichiarato di aver chiuso con il mondo del calcio: “Col calcio ho chiuso  dopo 40 anni alla Fifa, non mi scoccia parlare del passato perché il passato era eccezionale per me, più di quanto non lo sia il futuro. Fuga di sponsor dal mondo del pallone? C’è la fila per entrare: se gli americani vogliono andarsene, ne arriveranno altri. Ma non se ne andranno“. Ecco nel dettaglio la carriera dell’ex numero uno del mondo del calcio alla Fifa. Entrato nella Fifa nel 1977, è stato il direttore tecnico fino al 1981 e successivamente venne eletto segretario, carica che ha ricoperto fino al 1998, anno della sua elezione alla presidenza come successore di João Havelange. Il 29 maggio del 2015 viene rieletto presidente, annunciando però quattro giorni dopo le sue dimissioni, esecutive a dicembre. Viene eletto presidente della Fifa l’8 giugno 1998: l’elezione di  Blatter alla presidenza della Fifa è avvenuta tra molte polemiche. Nel 2002 la sua candidatura è stata caratterizzata da presunte voci di irregolarità finanziarie e brogli, ma si è conclusa con esplicite accuse di corruzione da parte del vicepresidente della Confederazione Africana del Calcio e presidente della Federcalcio somala, Farra Ado, che sosteneva di aver ricevuto un’offerta di 100.000 dollari per votare il noto esponente svizzero nel 1998.

Leggi anche:  La replica di Conte sulle voci di un ritorno alla Juventus
  •   
  •  
  •  
  •