La Roma si gode il suo gioiello Sanabria… a distanza

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

sanabria
Forse adesso Antonio Sanabria farebbe comodo a Garcia che deve fare i conti con gli infortuni dei suoi attaccanti (Gervinho, Salah, Totti) e con lo scarso feeling con il gol del bosniaco Dzeko.
Classe 1996, fisico da tanquero e grande agilità, il paraguaiano di proprietà della Roma parcheggiato in Liga allo Sporting Gijon sta stupendo tutti gli addetti ai lavori per il suo ottimo inizio di campionato con la maglia degli asturiani.
Sono già cinque i gol in otto presenze per il gioiellino che ha un contratto con i giallorossi fino al 2019, che per strapparlo alla cantera del Barcellona hanno dovuto sborsare già 5 milioni di euro che potrebbero salire a 7 in base agli eventuali bonus raggiunti.
Arrivato in Italia nel gennaio 2014, la Roma lo manda a maturare al Sassuolo ma in rossoverde colleziona pochi minuti in due presenza da subentrante. Poi Garcia la scorsa estate lo porta in ritiro, ma lo fa esordire solo a febbraio nella trasferta vinta a Cagliari e gli concede l’esordio all’Olimpico contro il Parma.
Quest’estate la decisione di mandarlo a farsi le ossa in Spagna, in una realtà giovane ed emergente come quella di Gijon dove Sanabria può giocare senza pressioni. E a 19 anni diventa giù un idolo della tifoseria: prima la doppietta che vale la vittoria sul Deportivo La Coruna per 3-2.
Ieri invece nel 3-1 contro il Las Palmas arrivano tre gol: una tripletta da record che lo fa diventare il più giovane calciatore a segnare tre gol in una sola partita con la maglia del Gijon (a 19 anni e 277 giorni) in 110 anni di storia.
Oltre ad essere il più giovane ad essere autore di una tripletta in questa stagione nei cinque massimi campionati europei.
Da Roma arrivano i complimenti a Sanabria su Twitter. E chissà che nella prossima stagione non arrivi anche una chance per giocare con la maglia giallorossa da titolare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: