Lega Pro, Foggia Casertana: foto e video del tifo (coreografie e festeggiamenti)

Pubblicato il autore: Simone Meloni

IMG_5205
Sarno e Sainz-Maza, sono i nomi che risuonano quest’oggi nelle orecchie dei tifosi Foggia.
Gli eroi del posticipo di Lega Pro contro la Casertana capolista, che ha visto i dauni imporsi per 2-0, proponendo un gioco spumeggiante ed autorevole. C’era grande attesa in città in vista di questa sfida. Lo stadio “Zaccheria” si poneva l’obiettivo di tornare ad essere un palcoscenico prestigioso in grado di ospitare una serata di gala. E così è stato. Sin dalle prime ore del pomeriggio centinaia di tifosi hanno cominciato a brulicare attorno all’impianto di Viale Ofanto, alcuni per mettersi in fila, altri per acquistare i tagliando all’ultimo secondo. Alla fine si registrerà un colpo d’occhio davvero considerevole con le due curve piene e le tribuna quasi “sold out”. Quando Foggia e Casertana fanno il loro ingresso in campo le due curve occupate dal tifo organizzato rossonero si producono in uno spettacolo di rara bellezza: luminarie e fuochi d’artificio in Sud, torciata fitta e luminosa in Nord. Per l’arrivo dei tifosi ospiti occorrerà attendere il 20′. Il contingente casertano si aggira attorno alle 350 unità e tiferà senza sosta per tutta la partita, nonostante la prestazione incolore della propria squadra. Anche per loro da segnalare il massiccio uso della pirotecnica, che dà alla sfida un’apparenza di vecchio calcio ribadendo come l’interdizione di torce e fumogeni dagli stadi sia davvero un’inutile opera di distruzione di quella passione popolare che stasera è esplosa sovente allo Zaccheria. Quella tra Foggia e Casertana è una sfida dalla rivalità antica, che poggia sullo storico campanilismo tra Campania e Puglia. Così le due fazioni non risparmiano i cori di sfottò, e alla fine saranno i tifosi di casa ad esultare.

Leggi anche:  Cagliari: dubbio offensivo per Liverani, chi giocherà? Ecco la probabile scelta

  •   
  •  
  •  
  •