Leicester-Chelsea 2-1. Ranieri il “vecchio” batte Mourinho e vola in testa alla Premier

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

untitled

 E pesare che, qualche anno fa, lo aveva definito un “vecchio”. Claudio Ranieri si vendica di Josè Mourinho e si prende la più bella di tutte le rivincite su quelle incaute affermazioni.

Serata di grande calcio in Premier: Claudio Ranieri batte così Josè Mourinho ed il suo Leicester vola di nuovo in testa alla classifica, lasciando il Chelsea ad un solo punto dalla zona retrocessione.

Padroni di casa in vantaggio nel primo tempo al 34esimo, con il solito Vardy (15esimo centro stagionale), mentre nella ripresa è Mahrez al 48′ a regalare il raddoppio alla squadra di Ranieri. I blues riescono ad accorciare le distanze con il gol di Remy al 77′ma è l’ultima emozione di una gara dominata dal Leicester.

La rivincita di Ranieri è un piatto che il mister romano serve freddo. Alla fine della gara stretta di mano fra i due allenatori rivali, con un Mourinho molto contrariato e un Ranieri che quasi si commuove al momento del saluto col suo “nemico” di un tempo.

Leggi anche:  Morte Maradona, dramma nel dramma: Diego Jr ricoverato per Covid non potrà salutare il papà

Grande festa per Ranieri e i suoi ragazzi al King Power Stadium. Il Leicester ritorna capolista, a 35 punti, due in più dell’ Arsenal.  Il Chelsea resta nella parte bassa della classifica, ad un solo punto, come detto, dalla zona retrocessione.

Sempre più in bilico la posizione di Mourinho che, alla fine della gara, intervistato dalla stampa inglese, ha avuto parole molto critiche verso i suoi giocatori. Cosa mai successa finora. E’ la fine di un idillio?

  •   
  •  
  •  
  •