Parla Capello: “Milan senza qualità. Roma? Vedremo”

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

Parla Capello di Milan, Roma e Juve, le tre squadre allenate in Serie A, e chiarisce il suo futuro

parla capelloIntervistato a Radio anch’io-lo sport, parla Capello del momento negativo di due delle sue ex squadre, che al momento stanno attraversando un periodo particolare. Si tratta, ovviamente, di Milan e Roma, ingarbugliate in un campionato ben diverso dalle aspettative di inizio stagione. “Il Milan, al momento, non ha qualità” – commenta Fabio Capello – “La squadra non ha sicurezza, è titubante. Si affanna, lotta , corre, cerca la strada, ma è evidente che quella giusta non l’ha ancora trovata. Non ha grandissima qualità, e lo si vede chiaramente nelle partite. Gioca bene a tratti, a momenti, ma non riesce a imporre quel gioco che invece Mihajlovic vede in allenamento, dove magari c’è meno tensione e quindi i giocatori sono più liberi di provare qualche giocata in più, che in partita invece risparmiano”. Anni importanti alla guida dei rossoneri, Champions League, Supercoppa UEFA, e 4 scudetti portati a casa; ma ora parla Capello di un suo difficile ritorno: “Tornare al Milan? In questo momento rifiuterei. Come già detto, la squadra non ha qualità e, inoltre, sono troppo amico del presidente”.
parla capelloCapitolo Roma. Il condottiero dell’ultimo scudetto giallorosso, analizza il momento della squadra della capitale:” Sono partiti bene, poi si sono persi. Il problema è  l’ambiente, è un po’ difficile, ti ammalia e ti addormenta. Ricordo che quando vincemmo lo scudetto, per sei mesi insistetti sul fatto che si doveva subito pensare alla stagione successiva. Invece no, per mesi la città era tutta in euforia, una festa continua. Io ero abituato ad una piazza come il Milan dove, se vincevi, non avevi fatto altro che il tuo dovere. Roma è  meravigliosa, ma per vincere devi estraniarti da questa bellezza e vivere il lavoro duramente, senza farti influenzare da niente”. Parla Capello anche della Juventus, altra squadra da lui guidata: “La Juve delle ultime 5 partite mi fa paura e se fossi nelle altre inizierei a preoccuparmi. Ha ritrovato la forza della difesa e ha un giocatore come Dybala che, per quello che sta facendo a quell’età e con una maglia pesante, sta dimostrando grande personalità. Può diventare un fenomeno nei prossimi anni”. Oltre ai club, anche esperienza come CT di Inghilterra prima, Russia poi, ma parla Capello anche del suo addio definitivo alle nazionali: “Italia? Non accetterei mai. Ne ho avuto abbastanza con le nazionali”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Avellino Catania streaming e diretta Tv Serie C