Parma, pokerissimo da applausi

Pubblicato il autore: Michele Santoro

parma
Parma, pokerissimo da applausi – Ennesima prova di forza del Parma. I crociati battono per 5-1 a domicilio il Bellaria Igea Marina, e si portano a nove lunghezze di vantaggio sull’immediata inseguitrice Altovicentino, bloccata sul 3-3 dall’Arzignano Chiampo.

I destini delle due squadre si incrociano grazie ad Arrigo Sacchi. Il profeta di Fusignano ha infatti allenato entrambe: il Bellaria, nel 1977 proprio in Serie D; mentre la prima esperienza con i ducali risale alla stagione 1985 quando portò il Parma dalla C1 alla B.   Apolloni deve fare ancora a meno di bomber Longombardi, e perciò ripropone nel ruolo di unica punta, Baraye, autore finora di nove reti in campionato. Dietro di lui agiscono Corapi e Sowe. Più complicata la situazione del Bellaria, penultimo con soli 8 punti, che solo una decina di giorni fa, ha dato il benvenuto al nuovo mister, Maurizio Montalti. Per i biancoazzurri formazione imbottita di esordienti e giovanissimi, come la punta Federico, 17 enne appena arrivato dal Chieti per sostituire l’ex cannoniere della squadra, Gagliardi, ceduto in settimana al San Marino.

Leggi anche:  José Mourinho, come cambierà la formazione dopo la sosta Nazionale

Il Parma parte fortissimo con un “uno-due” micidiale che taglia le gambe all’avversario. Al 13′ è già vantaggio: Corapi sfrutta un’iniziativa di Sowe sulla destra, raccogliendo l’assist del compagno e depositando la sfera in rete. Sesto gol in campionato per il centrocampista, che avrà modo di migliorare il suo score proprio durante questo match. Non c’è neanche il tempo di festeggiare, che tre minuti dopo i ducali raddoppiano: questa volta fa tutto Baraye, che con uno stop e tiro immediato brucia il portiere bellariese Calderoni, per un 2-0 che non ammette diritti di replica. L’attaccante senegalese raggiunge così la doppia cifra per la prima volta in carriera. Ma non è finita perché, prima del riposo, arriva anche la semi-rovesciata di Saporetti a confermare la netta superiorità del Parma, chiudendo la prima frazione di gioco su un nettissimo 3-0.

Leggi anche:  Jordan Veretout: "Lo status di titolare indiscusso non esiste. La parata in città, con la folla, pazzesca"

Complice il risultato già acquisito, i crociati partono lenti nel secondo tempo, lasciando più spazi ai “gabbiani”. L’Igea ci prova, ma ancora una volta, sono gli emiliani ad aggiornare il tabellino, grazie al secondo gol di giornata di Corapi, bravo ad incrociare sul secondo palo. 4-0 e partita in ghiaccio. L’unica gioia per i padroni di casa la regala il giovanissimo Indelicato, che al 20′ si inventa un euro gol, controllo al volo e sinistro fulminante, su cui nulla può fare un incolpevole Zommers. Purtroppo per il Bellaria Igea Marina, il Parma non è sazio di gol, e nel recupero arriva anche la rete di Miglietta, che regala ai gialloblù anche il migliore attacco del girone D con 40 gol segnati. Altra soddisfazione per i ducali, che fa il paio con il titolo di “campione d’inverno” raggiunto domenica scorsa.

Leggi anche:  Calciomercato Milan: rinnovo in salita per un big del centrocampo?

Con questo trionfo fuori casa, si chiudono le trasferte degli emiliani per il 2015. Domenica prossima, al “Tardini“, per l’ultima dell’anno, arriverà la Sammaurese, uscita vittoriosa, in questa giornata, per 2-0 dalla gara contro il Forlì. A questa partita, capitan Lucarelli e compagni, ci arriveranno da leader indiscussi del raggruppamento D del campionato dilettanti della regione Emilia-Romagna: approfittando del pirotecnico pareggio di cui sono state protagoniste Arzignano e Altovicentino, il Parma vola a +9 sui veneti, e vede avvicinarsi sempre di più l’agognato traguardo della Lega Pro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: