Parma, un pareggio da brividi: con la Sammaurese è 2-2

Pubblicato il autore: Michele Santoro

parma
Parma, un pareggio da brividi: con la Sammaurese è 2-2 –  Un pareggio che arriva sui titoli di coda. Nell’ultima partita del girone d’andata del campionato dilettanti, i gialloblù agguantano il punticino solo al 91′ con la Sammaurese, squadra di San Mauro Pascoli, cittadina che ha dato i natali a Giovanni Pascoli, il 31 dicembre di 160 anni fa. E proprio in occasione della sfida contro il Parma, la squadra romagnola è scesa in campo con una speciale maglia celebrativa che ricorda il poeta e gli 80 anni della squadra.

La Sammaurese è un affare di famiglia per i Protti: il presidente, Cristiano, è alla guida della società da 6 anni, e ha trainato i romagnoli dalla Prima Categoria fino ai dilettanti, grazie anche all’apporto del cugino allenatore, Stefano, parente, a sua volta, dell’ex attaccante, tra le altre, di Bari, Napoli e Livorno, Igor.

Leggi anche:  Addio a 5 giocatori: la Juventus punterà sui giovani, non rinnoverà alcuni contratti

Il Parma scende in campo con una squadra rimaneggiata per le assenze del capocannoniere crociato, Yves Baraye, rimpiazzato da Melandri, e del mediano Davide Giorgino. Conferme invece a centrocampo con la coppia SimonettiMiglietta,  ed in difesa con il quartetto MessinaCacioliLucarelliSaporetti. Sempre assente il lungo degente Longobardi, fermato da una frattura al malleolo. Pronti via ed è la squadra giallorossa ad andare vicina al gol: errore di Saporetti, ne approfitta Traini, fermato solo dal lettone Zommers che è bravo, in uscita bassa, a non travolgere l’attaccante, compiendo un mezzo miracolo. Primi venti minuti laboriosi per il Parma che fa più fatica del solito ad arrivare in porta, mentre gli ospiti ci provano e, al 28’ ci riescono. Da un calcio d’angolo (l’ennesimo per i romagnoli) Bonandi salta più in alto di tutti e batte Zommers. La reazione del Parma arriva solo al 40’ con Cacioli che colpisce di testa su punizione di Corapi e chiama Stella al grande intervento. Finisce il primo tempo con gli emiliani sotto, per la prima volta in questa stagione.

Leggi anche:  Serie D, dove vedere Catania-San Luca streaming GRATIS e diretta TV Telecolor

Apolloni scuote i suoi durante l’intervallo, e i ducali scendono in campo con un piglio diverso. Al 51′ Corapi ci prova dalla distanza, il portiere della Sammaurese non trattiene, e Melandri approfitta del regalo per pareggiare i conti: per l’attaccante del Parma c’è solo da spingere il pallone in rete. Neanche il tempo di gioire, che si passa da una papera all’altra: Zommers non è perfetto, sbagliando in uscita alta, e Simoncelli ne approfitta per il nuovo vantaggio giallorosso, insaccando a porta sguarnita al 59′. Il Parma ci prova con Messina e capitan Lucarelli, ma la palla non entra. Quando ormai i tre punti sembrano prendere la strada per San Mauro Pascoli, arriva ancora una volta la zampata lesta di Melandri, che buca l’estremo difensore della Sammaurese di destro, sugli sviluppi di una mischia in area di rigore. I gialloblù tirano un sospiro di sollievo, salvando anche l’imbattibilità e chiudendo con un punto guadagnato. Ma applausi alla squadra della famiglia Protti, che può mettere sotto l’albero un pareggio più che meritato.

Leggi anche:  Claudio Lotito Senatore: "Lazio, resto Presidente. Scudetto possibile, ho trattenuto i migliori"

Il Parma saluta comunque il 2015 da campione d’inverno del girone D, mantenendo un vantaggio di 7 punti sull’Altovicentino, sempre secondo, che rosicchia due punticini ai ducali battendo per 2-0, nel derby veneto, il Villafranca Verona.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: