Programma Serie A, 17^ giornata

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo

Il programma Serie A della 17^ giornata di campionato. Tanti gli allenatori sulla graticola, da Garcia a Pioli, da Mihajlovic a Montella. Potrebbe essere una giornata decisiva per molti

programma serie aSolo tre giornate al termine del girone d’andata. Siamo giunti alla 17^, turno privo di scontri al vertice o partite di spicco, se non per Inter-Lazio, posticipo di domenica 20 dicembre. Ma passiamo subito al programma Serie A di questa terzultima giornata d’andata, decisiva per molti allenatori:

Bologna-Empoli
Bologna-Empoli aprirà la 17^ giornata nell’anticipo di questa sera alle ore 20:45. Partita molto interessante, fra due squadre che producono un gioco bello da vedere e, soprattutto, di qualità. Donadoni e Giampaolo saranno a confronto. Vedremo chi la spunterà.

Carpi-Juventus
Dopo la vittoria con la Fiorentina (6^ consecutiva in campionato) e quella netta nel derby di Coppa Italia, la Juve si dimostra in piena corsa, e vogliosa di recuperare quei 6 punti dall’Inter. L’ostacolo è il Carpi, in traferta e alle 12:30, in una partita da non sottovalutare (vedi Napoli e Milan). Nelle ultime 10 partite è arrivata una sola vittoria per gli emiliani, 19^ in classifica e bramosi di punti.

Leggi anche:  Genoa: ecco chi sono le due pedine che hanno fatto svoltare la squadra

Atalanta-Napoli
Azzurri che non espugnano Bergamo dal 2010. Reduce da 1 punto in due partite e dalla perdita di contato con la capolista Inter, il Napoli ha un assoluto bisogno di vincere se vuole rimanere in corsa per lo scudetto. Avrà però di fornte un avversario tosto, che quest’anno sta facendo più che bene.

Fiorentina-Chievo
Sconfitta esterna contro la Juve che brucia ancora per gli uomini di Paulo Sousa, eliminati anche dal Carpi in Coppa Italia. Bisogna dimenticare in fretta qusta settimana e riprendere la marcia di avicinamenteo all’inter, distante 4 punti, anche perchè dietro si fa vedere, prepotente, la Juve. Chievo, 10° in classifica, arriva dalla vitoria casalinga con l’Atalanta.

Hellas Verona-Sassuolo
Ultima posizione per gli scaligeri, con ancora un grosso 0 nella caselle vittorie. Eliminati in Coppa Italia dal Napoli, cercano i primi 3 punti col Sassuolo, fresco come una rosa per non aver giocato nè sabato in campionato contro il Torino (causa nebbia), nè in Coppa Italia, già eliminato.

Leggi anche:  Dove vedere Roma Real Betis di Europa League, TV8, Sky o DAZN?

Roma-Genoa
Chi ha più bisogno di vincere, non si sa. Entrambe eliminate in modo umiliante e clamoroso dalla Coppa Italia, rispettivamente con Spezia e Alessandria, entrambe in crisi di risultati e di gioco, entrambe con gli allenatori appesi ad un filo, un filo già troppo usurato. Potrebbe essere l’ultima spiaggia per uno dei due, o sia per l’uno che per l’altro.

Frosinone-Milan
La vittoria in Coppa Italia, con una delle Sampdoria più brutte viste negli ultimi anni, ha salvato almeno per ora la panchina di Sinisa Mihajlovic. Adesso serve una vittoria in campionato per provare a smuovere la classifica. Il Frosinone a, due punti della zona salvezza, tenterà in casa il colpaccio.

Sampdoria-Palermo
Altra partita a forte rischio per i due allenatori: Montella ha racimolato 1 punto in quattro partite, Ballardini non ha mai convinto l’ambiente. Ha forse più bisogno il tecnico della Samp, a soli 3 punti dalla zona calda della classifica.

Leggi anche:  Champions League, probabili formazioni Juventus-Maccabi Haifa: la scelta su Di Maria

Torino-Udinese
Entrambe eliminate dalla Coppa Italia, entrambe in crisi di risultati. Il Torino ha patito una pesante sconfitta mercoledì nel derby e vorrà riscattarsi. Colantuono a caccia di un exploit per far uscire la sua Udinese dall’anonimato.

Inter-Lazio
Chiude la 17^giornata il big match in programma, Inter-Lazio. Capolista sempre più in forma, ha rifilato in settimana 3 goal al Cagliari, e dà l’impressione di crescere anche a livello del gioco. Lazio ancora in crisi nera, nonostante la sofferta vittoria di coppa con l’Udinese; tre punti  nella tana della prima della classe, potrebbero salvare la panchina di Pioli, più che traballante.

  •   
  •  
  •  
  •