Ragù alla bolognese per il Napoli capolista

Pubblicato il autore: Giuseppe D'Anna

bologna_napoli_formazioni_pronostico_e_quote

Domenica alle 12,30 il Napoli capolista sarà impegnato in trasferta contro il Bologna di Donadoni, ex tecnico degli azzurri da marzo 2009 a ottobre dello stesso anno. Gli azzurri, dopo bene diciannove risultati utili consecutivi, devono difendere il primato appena conquistato. I rossoblu, invece, vogliono ottenere punti dopo il passo falso a Torino.

Il Napoli, dopo la vittoria di lunedì con l’Inter,  è prima in classifica e tanti tifosi partenopei seguiranno i propri beniamini in trasferta. Anche i supporter rossoblu riempiranno gli spalti del Dall’Ara. C’è molta attesa a Bologna.

C’è molta attesa e voglia di riscatto da parte dei rossoblu, perché il Bologna dopo delle ottime partite, ha subito la prima sconfitta e prestazione negativa sotto la guida di Donadoni. Sfidare la capolista e il capocannoniere del campionato, poi, è motivo di interesse e la gente è incentivata a riempire lo stadio. Saranno tantissimi anche i tifosi napoletani, che in queste ore stanno arrivando in Emilia. Si parla di circa dieci mila tifosi azzurri presenti sugli spalti. Una vera e propria invasione, su un campo che storicamente è ostico ai partenopei.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

A Bologna ci aspetta la partita più difficile della stagione finora. Affrontiamo un avversario in piena risalita. Veniamo da una gara in cui abbiamo consumato energie fisiche e mentali e c’è forte il rischio di essere scarichi. Se in Serie A vai in campo anche con un minimo di carica in meno dell’avversario, hai già perso“. Queste le parole di Maurizio Sarri nella consueta conferenza stampa di vigilia a Castel Volturno prima di Bologna-Napoli. Come sempre il tecnico toscano cerca di mantenere alta la concentrazione dei suoi. Fattore fondamentale nelle gare come quella di domani. A pranzo. L’ultima trasferta, a Verona, fu giocata sempre alle 12,3o: 2-0 per il Napoli con la premiata ditta Insigne-Higuain. Il capocannoniere cerca il tredicesimo gol in campionato, Insigne è fermo a sette. Assieme, sono la coppia gol più prolifica della serie A con 19 gol (12 dell’argentino e 7 del napoletano) sui 26 complessivi messi a segno dagli azzurri.

Per quanto riguarda la formazione nessun dubbio: in campo dal primo minuto ci saranno gli undici che hanno battuto l’Inter lunedì sera. Nel Bologna l’ex di turno Donadoni dovrebbe scegliere il 4-3-3. Deve rinunciare a Maietta e Mancosu, ma sono in dubbio anche Giaccherini e Rossettini che hanno avuto qualche problema nei giorni scorsi e proveranno a stringere i denti. Davanti a Mirante coppia centrale composta da Oikonomou, nel mirino del Napoli in estate, e Gastaldello con Rossettini a destra e Masina a sinistra. A centrocampo Donsah, altro ex obiettivo del ds Giuntoli, con Diawara e Rizzo. In attacco Mounier e Giaccherini dovrebbero supportare Destro che rientra dopo la squalifica. Il tecnico azzurro dovrebbe riavere a disposizione Mertens, mentre per Gabbiadini sarà necessario attendere ancora: “Dries è rientrato in gruppo, non è ancora al top, ma è molto vicino alla piena forma. Manolo, invece, sta facendo ancora riabilitazione”.

PROBABILI FORMAZIONI

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Monza-Spezia: streaming e diretta tv DAZN o SKY?

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Brighi, Diawara; Rizzo, Destro, Giaccherini. All. Donadoni

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •