Rinnovo Muller Bayern fino al 2021. Prolungano anche Boateng, Xabi e Javi

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

Rinnovo Muller Bayern
Rinnovo Muller Bayern: con lui prolungano anche Boateng, Xabi Alonso e Javi Martinez.
Grandi notizie in casa Bayern Monaco. Thomas Muller, Jerome Boateng, Xabi Alonso (fino al 2017) e Javi Martinez hanno rinnovato il contratto che li lega alla società bavarese. Si tratta di un segnale importante lanciato dal club ai suoi campioni in rosa e alle avversarie, che denota la chiara volontà di estendere e rafforzare il ciclo vincente aperto con Jupp Heynckes in panchina e proseguito con Pep Guardiola. Non con la stessa fortuna, però, visto che il tecnico catalano a differenza del collega tedesco ha visto la sua corsa alla Champions League fermarsi alle semifinali per due anni consecutivi. Motivo per il quale l’ex allenatore del Barcellona ha una sola idea in testa, un chiodo fisso che quasi lo tormenta: alzare la coppa dalle grandi orecchie guidando una squadra diversa dal Barcellona.

Rinnovo Muller Bayern: Xabi Alonso 2017, il ritrovato Javi Martinez 2021.
Un’altra grande squadra, ma con caratteristiche non assimilabili. Il suo lavoro si è orientato verso la trasformazione del gioco quasi prepotente della squadra allora di Heynckes, in uno più ragionato, avvolgente, caratterizzato da trame di gioco tanto articolate da far girare la testa agli avversari. Questo spiega almeno in parte la necessità di allungare il contratto a Xabi Alonso fino al 2017, nonostante un’età non più proprio verdissima per il talento nativo dei Paesi Baschi. L’ex Liverpool, Real Madrid e Real Sociedad rappresenta ancora un prezioso punto di riferimento in mezzo al campo, un faro per la costruzione della manovra ed un esempio per i giocatori più giovani.
Come Javi Martinez, conterraneo e a lungo compagno nella roja, calciatore che della versatilità ha fatto il segreto della sua definitiva esplosione nel grande calcio, proprio nell’ultimo trionfale anno di Heynckes. L’ex Athletic Bilbao può agire stabilmente anche da difensore centrale oltre che da mediano, il suo ruolo classico, e dopo il lungo infortunio di un anno e mezzo fa è ormai tornato ad essere quello straordinario giocatore che si rivelò decisivo nell’ultima cavalcata Champions del Bayern.

Leggi anche:  Il Milan fa gli auguri a Ibrahimovic: "Unico"

Rinnovo Muller Bayern: allunga anche la colonna Boateng.
Importante anche il prolungamento di contratto di Jerome Boateng. Anche lui ha vissuto un’evoluzione tattica importante, che lo ha portato ad agire da difensore centrale e non più da terzino, come al Manchester City, ruolo nel quale talvolta appariva eccessivamente legnoso. Ora, in un ruolo scarno di talenti come quello al centro della difesa, si è affermato come uno dei giocatori più affidabili tra quelli offerti dal panorama internazionale nel ruolo. Per Guardiola è un elemento insostituibile, capace di costruire l’azione e di offrire ampie garanzie in fase di non possesso palla, in una squadra sovente sbilanciata per effetto dell’assetto ultra offensivo impartito dal tecnico.

Rinnovo Muller Bayern: 20 gol in 25 presenze ed un rinnovo che allontana United ed altre big interessate.
Ma la notizia più carica di significato è probabilmente quella del rinnovo di Thomas Muller. Accostato più volte alle big inglesi in sede di mercato, Muller ha inteso rafforzare il proprio legame col Bayern fino al 2021, scacciando almeno in parte le indiscrezioni che lo avrebbero voluto pronto partente per l’Inghilterra. Il Manchester United di Van Gaal, che stravede letteralmente per l’attaccante tedesco, si era spinto sino ad offrire cifre folli per assicurarselo, ma la dirigenza bavarese ha resistito, forte di una situazione finanziaria solidissima e della consapevolezza dell’importanza del giocatore. Che ha prontamente ripagato la fiducia, peraltro, non solo con il rinnovo ma soprattutto con lo straordinario bottino di 20 gol in appena 25 partite giocate in questo inizio di stagione. Cifre da capogiro per un giocatore che si era affacciato nel grande calcio con la nomea di uomo tattico a dispetto della posizione offensiva ricoperta, dall’andatura scoordinata, ma che nel giro di quattro anni si è imposto come uno dei 10 calciatori più decisivi in assoluto al mondo. Quando c’è lui il Bayern si trasforma nella carica agonistica e nella velocità con cui effettua le azioni offensive. Anche per questo Van Gaal anelava a lui per cambiare volto ai Red Devils.

  •   
  •  
  •  
  •