Roma, Garcia: “Il rigore? Non c’è fallo”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

Roma-Garcia

Al termine del match pareggiato con il Torino il tecnico della Roma Garcia ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Mediaset Premium:

Sul rigore concesso al Torino: “Vorrei rivedere le immagini. Questo pareggio ovviamente è anche colpa nostra perché mancava poco alla fine della partita e potevamo gestirla meglio segnando anche il secondo gol. Potevamo fare meglio noi prima di dare colpa ad un altro. Sembra che, comunque, Manolas prenda il pallone mettendolo in calcio d’angolo e non c’è fallo. Può succedere ma è pesante perché sono due punti persi per noi, perché in casa non ne abbiamo presi la settimana scorsa. Ora concentriamoci sulla prossima gara perché non c’è altro da fare”.

La Roma ha fatto errori di una squadra non serena?: “La gara che abbiamo fatto è stata seria. Giocare col Torino non è mai facile, abbiamo pressato bene. Forse nel primo tempo eravamo convalescenti mentre nella ripresa abbiamo sbloccato il risultato giocando con pazienza. Sapevamo prima della partita che anche queste occasioni sarebbero state importanti. Dovevamo metterci al riparo da qualsiasi errore segnando il secondo gol”.

Leggi anche:  Striscioni contro Zhang anche in piazza Duomo: la Curva Nord si schiera contro Suning

La squadra ha risposto bene? E’ quello che si aspettava Garcia?: “Sì, nello spogliatoio c’era tanta rabbia dopo la sfida. Qualcuno urlava che non è possibile. Sono delusi proprio come me. Ora alziamo la testa, oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra perché abbiamo lottato. Miglioreremo le cose da migliorare ma è stata la gara che mi aspettavo”.

Come sta Gervinho? Può recuperare?: “Non lo so. Vediamo domani per lui e per Torosidis. Gervinho era previsto giocasse soltanto un tempo, era meglio per me che giocasse dall’inizio anziché subentrare nella ripresa. Speriamo che non sia nulla di grave per loro perché abbiamo bisogno di tutte le nostre forze”.

C’è stata difficoltà nel sviluppare l’azione?: “Loro sono ben organizzati, ti aspettano per ripartire in contropiede. Serviva tanta pazienza perché poi comunque a parte il tiro di Belotti nei primi minuti non abbiamo sofferto. Nella ripresa siamo stati ancora più in partita cercando Dzeko di testa, avendo più pazienza nel possesso palla. C’era tutto per vincere questa partita”.

  •   
  •  
  •  
  •