San Paolo, il Comune non accetta la proposta di De Laurentiis

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

Napoli Inter
Con la ripresa degli allenamenti, dei contatti di calcio mercato, a Napoli c’è un altro argomento che ha ripreso ad emergere. E’ quello relativo allo stadio San Paolo, ed al suo restyling o, alla costruzione di uno nuovo, come sempre voluto da Aurelio De Laurentiis. Sappiamo, che tra Luigi De Magistris, primo cittadino partenopeo, e tra il presidente del Napoli, non c’è un rapporto molto amichevole, ed il Comune, in questi giorni, passati i 45 giorni per riformulare la proposta per la ristrutturazione dello stadio, ha rinviato il tutto. Ciro Borriello, assessore allo sport di Napoli, infatti, aveva ritenuto troppo basso l’offerta di 21 milioni di euro per l’impianto cittadino, ed anche la riduzione a circa 41.000 spettatori, che non comporterebbero grosse entrate al Comune. Poi sappiamo che De Magistris, non ha intenzione di far rimuovere la pista d’atletica, storica al San Paolo, utile per le altre organizzazioni sportive cittadine, che comportano partecipazioni di tornei da ogni parte della città e della regione. Ed ora? Bisogna aspettare minimo sei mesi. O De Laurentiis, formulerà un’altra proposta, oppure si cercherà, come vuole lui, un terreno, per costruire uno stadio nuovo, per incrementare le entrate, a cinque stelle, come chiede l’Uefa, per le maggiori competizioni calcistiche europee. 

Leggi anche:  Ajax-Napoli, streaming e diretta tv Amazon Prime o Sky Sport? Dove vedere Champions League
  •   
  •  
  •  
  •