Sarri: “Siamo andati sotto per un errore dell’arbitro”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

sarri

Brutta sconfitta per il Napoli che cade a Bologna per 3 a 2. Non basta la doppietta di Higuain per gli uomini di Sarri, proprio il tecnico a fine match ha parlato di questa sconfitta ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole: “Venivamo da una partita sentita e non siamo riusciti a ricaricarci. Forse c’è stato anche un minimo di appagamento. Siamo andati sotto per un errore dell’arbitro. Ad inizio secondo tempo abbiamo avuto la possibilità di riaprirla, creando quattro occasioni nitide, ed invece abbiamo regalato un altro gol ed a quel punto abbiamo smesso di crederci e questo è un grave errore, perché il finale ha dimostrato che con quel potenziale offensivo possiamo sempre tornare in partita. Bisogna curare i dettagli, perché la squadra sta concedendo troppo di più di quanto faceva prima. Bisogna lavorare su questo. Questa è una gara che, con la stessa solidità di venti giorni fa, avremmo potuto portare anche a casa”.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Empoli-Milan: la scelta su Giroud, Satriano o Destro?

Che effetto fa adesso guardare la classifica? “A noi essere primi, secondi o terzi ci interessa davvero poco. Gli obiettivi del Napoli sono stati fissati dalla stampa, quindi non guardiamo la classifica. Abbiamo fatto un lungo periodo con alta concentrazione, adesso stiamo avendo un calo. Bisogna imparare che l’aspetto principale è la concentrazione difensiva, perché anche in una gara in cui non sei al meglio può portare a casa risultati, considerata la grande facilità che abbiamo nel fare gol”.

Cosa cambia dopo questa sconfitta? “Ditemelo voi, avete fissato voi gli obiettivi di questa squadra. A noi non cambia davvero nulla, anzi. Magari perdere una gara potrà essere utile per ritrovare certe sensazioni in vista delle prossime gare”.

  •   
  •  
  •  
  •