Sousa: “Vogliamo chiudere il girone bene”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

sousa

Giornata di vigilia in casa viola. Infatti domani la Fiorentina affronterà i portoghesi del Belenenses in Europa League e basterà anche un pari per accedere ai sedicesimi di finale del torneo. Da poco è terminata la conferenza di Paulo Sousa, ecco le sue parole:

Sul match: “La gara di domani è straordinariamente importante per una società come la Fiorentina. Dobbiamo dare tutto per essere protagonisti in Europa. Dopo un inizio difficile vogliamo chiudere il girone bene e poi ripensarci di nuovo a febbraio, per tornare a giocare il nostro calcio”.

Se sento il rumore dei nemici in Serie A?: “Io cerco sempre di essere positivo. Non penso mai alle cospirazioni. Penso a lavorare bene e a giocare bene. Quando una squadra è protagonista in tutte le partite ha più possibilità di fare qualcosa d’importante”.

Le parole di Ferlaino sui rigori?: “Ce ne potevano essere altri, ma non ci pensiamo. Pensiamo a fare il nostro lavoro, cercando di migliorare nella fase di costruzione che oggi ci permette di essere spesso in area di rigore. Gli arbitri devono fare il loro lavoro come quasi sempre hanno fatto”.

Leggi anche:  Coppa Italia - Serie C - Dove vedere Cesena-Fermana: streaming e diretta Tv

Rimpianti per le gare europee precedenti?: “Alcuni elementi ci hanno condizionato, fra cui il giocare in dieci in alcune partite. Sappiamo che durante un processo di crescita, durante una stagione non arriviamo al nostro obiettivo perché ci sono avversari che ci mettono in difficoltà. Domani affronteremo il Belenenses con l’obiettivo di centrare un obiettivo storico per il loro club. Hanno già vinto a Basilea e per questo tutta l’attenzione, nostra e della città, deve essere orientata alla gara di domani. Faccio anche io un appello ai nostri tifosi perché ci possano aiutare nel raggiungere un traguardo positivo, rimandando l’Europa al prossimo anno”.

Le basi del nostro gioco?: “Dobbiamo essere protagonisti sia con il pallone che senza. Vogliamo sempre dominare il gioco, creando il maggior numero di opportunità per fare gol”.

Leggi anche:  Il Milan fa gli auguri a Ibrahimovic: "Unico"

Kuba?: “E’ un giocatore che ha una mentalità vincente. Che sa fare gol, essere decisivo e con la motivazione di andare al prossimo Europeo con la Polonia. Lo stiamo recuperando per averlo al più presto a disposizione”.

Sa Pinto?: “Credo che stia facendo una buona stagione sulla panchina del Belenenses. Portando la sua squadra ai gironi di Europa League ha raggiunto un traguardo importante anche a livello personale. E’ vero che ci siamo sfidati quando io ero al Videoton e lui allo Sporting è andata male per lui, ma cerco sempre di essere positivo soprattutto nei confronti di un tecnico o di un giocatore portoghese. Credo che nel tempo poi si sia rifatto sul piano dei risultati. Noi dobbiamo pensare alla vittoria attraverso una prestazione convincente sul piano del gioco”.

Leggi anche:  Dove vedere Roma Real Betis di Europa League, TV8, Sky o DAZN?

Che atteggiamento mi aspetto dal Belenenses?: “Loro sono bravi in ripartenza e dobbiamo lavorarci. Noi siamo una squadra che normalmente gestisce il gioco e che spesso veniamo obbligati a fare molta attenzione alle transizioni offensive degli avversari. Ritmo, intensità e velocità della gara dovranno essere quelle che ci permetteranno di andare il maggior numero di volte in zona gol”.

Vincere un trofeo con la Fiorentina?: “Spero di vincere qualcosa con la Fiorentina perché significherebbe essere più vicino a vincere la Champions League”.

  •   
  •  
  •  
  •