Tifosi del Napoli aggrediti a Ferrara

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

Poco tifo a MilanoSappiamo che i napoletani, non sono molto simpatici alla maggior parte delle tifoserie italiane, dai cori di razzismo, agli auguri di un’esplosione del Vesuvio. Anche ieri, a Bologna, soliti cori di razzismo territoriale. Ma ormai, l’abitudine è nella norma degli stadi. Ieri, un altro episodio a Ferrara, in cui, in un area di servizio dove un autobus, contenente 30 persone, tra cui donne e bambini, hanno subito un’aggressione da parte di ultras dell’Udinese, che tornavano da Firenze, dopo la batosta con i Viola. Hanno versato birra sul mezzo, ed hanno cominciato ad aggredire, donne e bambini. La conferma arriva dal sito internet Forzaazzurri.net, che rileva le parole di Luca, un tifoso napoletano, che spiega ciò che è successo: “Tutto è successo all’Autogrill ad un chilometro da Ferrara. Eravamo organizzati in due furgoni sui quali c’erano donne e anche un bambino di 11 anni. Nell’area destinata al parcheggio sostava anche un autobus di tifosi dell’Udinese ed alcuni di questi avevano in mano dei bicchieroni di birra. Ad un certo punto un gruppetto di loro si è avvicinato ai nostri mezzi tentando di aprirli dal portellone posteriore. Col primo ci sono riusciti, cercavano presumibilmente il nostro striscione per portarcelo via, non riuscendoci hanno cosparso il baule di birra e urlavano brutte parole. Fortunatamente, gli amici di quel furgone sono riusciti a mettere in moto e prendere la via dell’autostrada. Nel secondo, sul quale viaggiavamo in 9 tra cui io e il bambino molto spaventato, hanno tentato di fare la stessa cosa e non riuscendovi hanno iniziato a dare calci e pugni alla vettura. Io e gli altri occupanti non riuscivamo a darci una spiegazione del comportamento dei tifosi dell’Udinese, dal momento che siamo persone pacifiche e, quando andiamo a seguire il Napoli, ci muoviamo quasi sempre in compagnia delle nostre famiglie. Non siamo dei facinorosi alla ricerca di risse facili. Anzi, rappresentiamo l’esatto contrario, noi andiamo allo stadio per sostenere la nostra squadra e divertirci. I tifosi friulani che ci hanno aggrediti indossavano una maglia con la scritta ‘Collettivo Friulano’ ed erano visibilmente ubriachi. Uno di loro, poi, mi è rimasto particolarmente impresso”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Cagliari: Ventura da un consiglio a Liverani, scopriamo quale
Tags: