Ultime ore di Pallotta a Roma fra Totti e Gabrielli

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

James Pallotta (ANSA)Con ancora negli occhi la pessima prestazione con il BATE BORISOV e nelle orecchie i fischi dell’Olimpico e le frasi sferzanti di Gabrielli e del mondo della Comunicazione “romana” alla fine James Pallotta è riuscito, nell’ultimo giorno utile prima di tornare a Boston, a mettere in file tutti gli incontri che aveva in animo di fare sbarcando a Roma nella settimana di aperture dell’Anno Santo.

TOTTI SI TOTTI NO, In agenda l’appuntamento certo e previsto da tempo era quello con il CAPITANO, così alla fine Pallotta ha convocato Francesco Totti stamattina. Il presidente della Roma – che aveva già avuto occasione di salutare il capitano giallorosso nell’area ospitalità dell’Olimpico nel prepartita con i Bielorussi in Champions League – ha fissato la colazione di lavoro nel cortile interno dell’albergo in cui alloggia a due passi da Piazza del Popolo. Al tavolo Pallotta e Totti, nessun dirigente italiano, nessun manager americano. Unico extra e ampiamente previsto Claudio Bisceglia, fidato interprete di Trigoria coinvolto per fare da ponte tra Jim e “Il Sole di Roma”, tra l’altro in vena di battute all’uscita dall’hotel dopo mezzora di faccia a faccia (“Se rinnovo? Chi io? No, no”).

Leggi anche:  19esima Giornata Serie A: tutte le partite da non perdere

Il colloquio e il riserbo che lo ha circondato è servito al presidente per far capire a Totti che saranno loro, e loro soltanto, a decidere cosa fare dopo il 30 giugno 2016, data di scadenza del contratto del più grande Giocatore nonchè Bomber principe della storia Giallorossa.

Al momento nessuna trattativa vera e propria è stata avviata, anche perché il Capitano è concentrato sul pieno recupero dall’infortunio e sul prossimo arrivo del Terzo Figlio. Per affrontare qualsiasi discorso (Rinnovo? Ruolo in società da ambasciatore nel mondo dell’AS Roma con delega alle Accademie che la squadra della Capitale sta aprendo negli Usa), Totti attende il ritorno in campo che però non avverrà prima di Chievo-Roma del 6 gennaio 2016. Le parti torneranno a vedersi con l’inizio del Nuovo Anno, quando Pallotta sbarcherà nuovamente nella Capitale.

Leggi anche:  Super League svizzera: lo Young Boys allunga in vetta

GABRIELLI E CURVA SUD L’inizio del nuovo anno porterà novità anche sul versante della Curva Sud, in sciopero ormai dall’inizio della Stagione 2015-2016 per la tanto contestata divisione del settore attraverso le barriere di plexiglass. Dopo aver visto Totti, infatti, Pallotta ha incontrato per mezz’ora il Prefetto Franco Gabrielli per affrontare il tema sicurezza allo stadio Olimpico. Il presidente, che ha lasciato Palazzo Valentini da un’uscita secondaria dribblando così i cronisti, ha definito il confronto “cordiale e positivo” lasciando però ogni interpretazione su quanto detto al Comunicato Ufficiale della Società.

IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA AS ROMA informa che “in data odierna il presidente James Pallotta ha incontrato il Prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Il presidente rende noto che il confronto è stato cordiale e positivo. Il dialogo è stato utile a individuare un quadro di lavoro possibile per migliorare la fruibilità degli eventi sportivi dell’AS Roma allo Stadio Olimpico da parte dei tifosi, con particolare riferimento ai settori della Curva Sud. In tal senso nei prossimi giorni sarà condiviso con la Questura un percorso costruttivo da sottoporre in tempi brevi all’attenzione del Prefetto”.

  •   
  •  
  •  
  •