Verso Carpi Juve formazioni: Allegri pensa al Rugani bis, dubbio sugli esterni

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

Verso Carpi Juve formazioni
Verso Carpi Juve formazioni: carica bianconera dopo l’exploit col Toro.
Archiviati gli ottavi di finale di Coppa Italia, partita dal sapore particolare che ha visto la Juve regolare il Toro per 4-0, i bianconeri mettono nel mirino il Carpi prima di fermarsi per la pausa invernale. Quella che apparentemente potrebbe sembrare una sfida già segnata dall’enorme distanza tecnica ed economica tra le due squadre, nasconde in realtà notevoli insidie di varia natura. Anche per questo Allegri è intenzionato a confermare la squadra tipo vista contro la Fiorentina, pur riservandosi fino all’ultimo la possibilità di cambiare qualcosa forte della grande risposta offerta dai suoi mercoledì sera nel secondo derby stagionale.

Verso Carpi Juve formazioni: davanti Dybala-Mandzukic.
La Juventus, dopo i primi 20′ di sostanziale equilibrio, ha letteralmente annichilito il Torino mostrando di aver preparato meglio la gara dal punto di vista tattico. I granata, riposati dopo il weekend di pausa forzata a causa della nebbia, hanno ceduto troppo campo ai difensori avversari in fase di impostazione, permettendo costantemente di trovare le imbucate tra le linee su cui poggia sempre di più il gioco predicato da Allegri. Con il Carpi non è difficile immaginare un copione simile, con i padroni di casa che aspetteranno la Juve adottando un baricentro se possibile ancor più basso rispetto al Torino, ma se vogliono fare risultato dovranno chiudere di più e meglio le linee di passaggio centrali che portano ai centrocampisti e alle punte juventine.
A proposito di attaccanti, non sembra esserci alcun dubbio attorno alla riproposizione del collaudato tandem DybalaMandzukic. Le prestazioni offerte da Zaza, un gol ogni 73′ finora, e Morata, apparso visibilmente in crescita dal punto di vista dell’atteggiamento ancor prima che sotto il profilo tecnico, mettono Allegri nella (s)comoda posizione di avere l’imbarazzo della scelta in avanti, ma ad oggi sembra davvero arduo sovvertire le gerarchie che si sono gradualmente sviluppate in questa prima parte di stagione.

Leggi anche:  Probabili formazioni Atalanta Fiorentina: ecco le scelte di Gasperini e Italiano

Verso Carpi Juve formazioni: in mezzo al campo resiste la candidatura di Sturaro.
Anche in mezzo al campo pochissimi dubbi: dovrebbe essere confermato il terzetto Khedira-Marchisio-Pogba. Il tedescone è apparso in netto miglioramento dal punto di vista fisico in Coppa Italia, dopo che con la Fiorentina aveva dato l’impressione di essere un pochino troppo piantato sulle gambe. Tre partite in una settimana potrebbero rappresentare un rischio inutile in vista della sosta, data la propensione agli infortuni muscolari dell’ex Real Madrid, ed è per questo che resiste la candidatura di Sturaro. Per un giocatore con la struttura fisica e lo storico di Khedira, però, la condizione fisica dipende dalla continuità con cui si gioca ed è per questo che il nazionale tedesco potrebbe vincere il terzo ballottaggio consecutivo con il mediano sanremese.
Soprattutto Marchisio sembra trarre giovamento dalla presenza al suo fianco di Khedira, e sarà confermato con Pogba aspettando i rientri di Pereyra, Lemina ed Hernanes che potrebbero dar loro fiato nella seconda metà di stagione.

Leggi anche:  Champions League, dove vedere Juventus-Maccabi Haifa: streaming e diretta tv Amazon Prime o Sky?

Verso Carpi Juve formazioni: possibile conferma Rugani nei tre, difficile rinunciare a Chiellini contro Borriello.
Veniamo alla difesa, dove Rugani si sta giocando le sue chance per la riconferma dopo l’incoraggiante esordio in settimana. In realtà il compito del difensore ex Empoli è stato notevolmente agevolato dalla pochezza del Toro e dall’atteggiamento con cui i suoi compagni hanno aggredito la partita. Non per questo va sottovalutata la personalità dimostrata dal ragazzo in una partita così delicata, tanto che Allegri starebbe seriamente pensando di schierarlo al fianco di Barzagli (al rientro) e Bonucci, con Chiellini che godrebbe dunque di un turno di riposo. Per affrontare quel vecchio volpone dell’area di rigore che risponde al nome di Marco Borriello, però, il tecnico bianconero potrebbe decidere di confermare Chiellini, prezioso nel duello fisico con l’ex di giornata (l’altro è Marrone, che però dovrebbe partire dalla panchina). Non è escluso che riposi Bonucci.
Il dubbio più grande, quello vero per Allegri, è al solito sugli esterni. Ancora una volta le coppie sembrano già definite, con Alex Sandro-Lichtsteiner da una parte ed Evra-Cuadrado dall’altra. Proprio questi ultimi sembrano per il momento favoriti dato che hanno riposato nella gara di mercoledì, ma non è escluso che Allegri sparigli le carte in una partita che si preannuncia molto chiusa dal punto di vista tattico. Le armi Cuadrado ed Alex Sandro, decisamente più offensive, potrebbero rappresentare la mossa giusta per sbloccare la partita. Dal 1′ o a gara in corso non è dato saperlo, per ora.

  •   
  •  
  •  
  •