Allegri presenta Juventus Inter: “Questo entusiasmo va trasformato in equilibrio”

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

ALLEGRI 5

Allegri presenta Juventus Inter:” Questo entusiasmo va trasformato in equilibrio”

ALLEGRI PRESENTA JUVENTUS – INTER SEMIFINALE DI COPPA ITALIA

Tra festeggiamenti per le undici vittorie consecutive, il momento straordinario di Dybala con 12 centri, il momento eccezionale di forma di tutta la squadra della Juventus, il secondo posto in campionato a due lunghezza dal Napoli capolista, giocare il derby d’Italia che vale la finale di Coppa Italia, stuzzica ancora di più la voglia del tecnico Massimiliano Allegri, della sua Juventus di andare oltre l’ostacolo sapendo che con molta probabilità salvo cataclisma dall’altra parte ci sarà la sua ex squadra il Milan che proprio questa sera all’Olimpico di Torino affronterà l’Alessandria di Gregucci che meritatamente ha raggiunto un traguarda storico.

Da oggi parte l’assalto all’ altro grande obiettivo della stagione: la semifinale di andata di Tim Cup, in programma domani sera allo Juventus Stadium contro l’Inter che da prima in classifica di poche settimane fa, si ritrova oggi a dover fare i conti con i risultati che sembrano essersi bloccati, e cosa più importante la perdita del primato. La semifinale di domani sera, potrebbe avere risvolti interessanti per l’Inter in caso di risultato positivo, mentre per la Juventus rimane solo da confermare  il buon andamento attuale.

L’AVVICINAMENTO DELLA JUVENTUS ALLA SEMIFINALE:

Come sempre succede dopo la partita di campionato e la vicinanza di un’altra gara, nella tarda mattinata di ieri la Juventus si è ritrovata per la solita seduta di scarico per chi è stato in campo in Juventus Roma posticipo di domenica sera, mentre allenamento in palestra per gli altri che non hanno preso parte alla partita. Tra poco ci sarà la rifinitura in programma per il primo pomeriggio.

L’AVVICINAMENTO DELL’INTER ALLA SEMIFINALE:

Stessa cosa per l’Inter ad Appiano Gentile con la squadra divisa in due gruppi. Lavoro in palestra per i giocatori impegnati contro il Carpi, tutti gli altri dopo una prima fase di preparazione e riscaldamento hanno proseguito con esercizi tecnico-tattici. A terminare la seduta una serie di partite a ranghi misti. Da precisare che all’allenamento di ieri non c’era Roberto Mancini assente per motivi personali. A controllare lo svolgimento della seduta il vice presidente nerazzurro Javier Zanetti e il team manager Dejan Stankovic

LA PRESENTAZIONE DI JUVENTUS INTER NELLE PAROLE DI MASSIMILIANO ALLEGRI:

Poco fa ha parlato Massimiliano Allegri, nella sala stampa del Media Center di Vinovo, nella consueta conferenza stampa pre – partita. Ecco le sue parole a tal proposito:

I cambi in partita:
“Cambi. dovrò vedere oggi come sta Khedira , Zaza è fuori per  squalifica,  non ci sono nè problemi fisici nè scelta tecnica. Per Khedira voglio far fare una preparazione di lavoro in vista domenica. Ci sono altri ragazzi che stanno bene e come sempre scenderà la migliore formazione, bisogna interpretarla nelle due gare.

I pensieri di Morata, possibile impiego dall’inizio
Se ha troppi pensieri se li deve togliere dalla testa, domenica ha fatto bene e sarà della patita, puo’ darsi dall’inizio.

Situazione Bonucci e situazione squadra
“Dovrò valutare oggi, La brillantezza della squadra più o meno stanno tutti bene,  abbiamo lavorato bene. In questo momento la cosa più difficile da dare e non pensare a quello che abbiamo fatto bisogna essere incoscienti a quello che dobbiamo fare”

Che inter si aspetta:
“Mi aspetto un’Inter rabbiosa e come noi vorrà centrare la finale, entrambi vogliamo fare  fare una prestazione importante, ma non è un Inter in difficoltà, non è che il gioco si perde in quindici giorni.”

L’impiego di Dybale e Pogba:
“Pogba  ha riposato ad Udine. Domenica ha fatto bene, deciderò domani. C’è Asamoh che in quel ruolo sta bene e garantisce, per quanto riguarda Dybala non è che giocano sempre gli stessi. Essere in condizione da qui fino alla fine è importante.”

Incoscienza:
“C’è l’hanno tutti Buffon, Bonucci e tutti gli  gli altri, questo entusiasmo va trasformato in equilibrio.”

Sfide particolari:
“Sfide particolari non ce ne sono, ci sono dei momenti che Inter Juventus vale lo scudetto, oggi vale la finale.”

La rosa ed il mercato:
“La rosa è competitiva, dopo un periodo di infortunati e dei ragazzi nuovi ed ora che rientreranno Lemina e Pereyra, siamo pronti a giocare in tutte le competizioni. Per quanto riguarda l’impegno di domani a proposito di Cuadrado è migliorato tantissimo, a partita in corso ha fatto sempre bene, valuterò oggi come impiegarlo, per quanto riguarda la riconferma se la vedrà la società”

QUESTO INVECE IL COMMENTO DI BUFFON SUL BUON MOMENTO DELLA SQUADRA, SUL GIOIELLINO DYBALA ED IL NAPOLI PRIMO IN CLASSIFICA.

Quando poi, a parlare è il numero uno in tutti i sensi ci sono pochi spazi per ribattere. E così sembra anche questa volta. Infatti il portierone della Juventus GIGI BUFFON ha parlato in occasione del premio “Gianni Brera” 2016, a proposito del buon momento della Juventus, del Napoli e del gioiellino Dybala.

Ecco le sue parole:

“Undici vittorie consecutive non le porti a casa se non sei al massimo della tua forma psicofisica. Come in tutte le cose, però, bisogna stare molto attenti. Record e le strisce di vittorie sono destinate a finire, prima o poi. Dobbiamo proseguire il più possibile questa fase eccezionale mettere fieno in cascina per i momenti più difficili”.

A proposito della striscia positiva di risultati, il buon momento di forma della Juventus è Dybala inarrestabile ha detto:

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 21' Giornata Campionato Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Juventus-Roma 1-0 Torino 24-01-2016. Nella Foto :Dybala

Foto agenzia Bruno Peruzzini 21′ Giornata Campionato Italiano di Calcio serie A 2015-2016. Juventus-Roma 1-0 Torino 24-01-2016. Nella foto Dybala

Che Paulo fosse un giocatore dalle doti straordinarie lo si era intravisto lo scorso anno, giocare in una società di provincia è diverso dall’essere alla Juventus, e lui sorprende tutti perché in pochissimo tempo si è appropriato della fase realizzativa della squadra”

Per quanto riguarda la classifica attuale:

“No, quest’anno ci sono stati tanti colpi di scena. Nessuna squadra ha dominato per lungo tempo e quindi credo che, sebbene Juventus e Napoli siano davanti meritatamente, non si può dire che sarà un duello fra noi e loro. In testa ora ci sono loro. – evidenziando il ruolo del suo collega Reina – e devo dire che molto lo devono alle doti tecniche e alle qualità del loro estremo difensore, che ha anche un grande carisma, il che lo rende perfetto all’interno del suo spogliatoio”

ARBITRO DELLA SEMIFINALE DI COPPA ITALIA JUVENTUS  – INTER:
Sarà Paolo Tagliavento il direttore di gara della sezione AIA di Terni coadiuvato da Manganelli e Meli, quarto Ufficiale Celi. Per questa competizione non sono previsti gli addizionali di porta.

La Scheda:
Per lui la ventitreesima direzione con in campo la Juventus (otto vittorie bianconere in questi match). L’ultima volta è stata nell’aprile scorso, il Derby di campionato contro il Toro all’Olimpico. In Coppa Italia, Tagliavento ha due soli precedenti con la Juventus, con la Lazio nel 2009 e con la Roma nel 2014. Infine, per lui sarà il secondo Derby d’Italia in carriera: il primo lo ha diretto il 3 novembre 2012 allo Stadium. La scheda del direttore di gara è fonte Juventus.com

  •   
  •  
  •  
  •