Balotelli, lo sfogo: “E’ stato un anno di m..”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini

254279_heroaMario Balotelli, si sa, è uno di poche parole. E che, spesso, non usa mezzi termini per descrivere i suoi momenti o stati d’animo. 

E allora, Balotelli oggi non ha fatto sfoggio certo di particolare diplomazia: Auguri a tutti ma l’anno appena passato “è stato una m…” ha tagliato corto Supermario.  Inutile usare tanti giri di parole. In un video pubblicato su Instagram prima di festeggiare il Capodanno, Balotelli ha salutato con molta “gioia” il 2015. “Vi farò un bel video con i fuochi d’artificio. Ora sono bloccato nel traffico, state attenti con i fuochi d’artificio. Vi auguro il miglior anno possibile, perché questo è stato una m.. e sapete cosa intendo…”, ha spiegato Balotelli ai suoi tifosi.

Balotelli non poteva descrivere meglio l’anno appena trascorso. Dopo le mille amarezze di Liverpool, nella prima parte del 2015, è arrivato il trasferimento (ritorno) al Milan, con tante speranze e con molta voglia di fare. Invece nulla di positivo neppure nella sua avventura bis a Milanello, con l’infortunio che lo ha ben presto costretto alla lunga fermata ai box. C’è tanta amarezza nelle parole del video di Balotelli. Ma anche tanta voglia di ricominciare, con un nuovo anno che sia finalmente foriero di grandi successi. Personali  e per il suo Milan.

Leggi anche:  Indonesia, tragedia allo stadio. Scontri da 129 morti e 200 feriti

Al di là delle colorite espressioni, Balotelli è carico. E non vede l’ora di tornare a calcare in campi di calcio. Con la maglia del Milan. Il suo rientro sembra davvero vicinissimo. Sembrava potesse accadere anche prima della sosta natalizia, ma Mihajlovic ha bloccato il ritorno di Balotelli, trincerandosi dietro l’arcinota formula del “non voglio rischiarlo”. Ora sembra tutto pronto per il ritorno di Balotelli. Che sarà di nuovo a disposizione del suo allenatore per la gara del 6 gennaio a San Siro contro il Bologna. I malanni sembrano un lontano ricordo. Balotelli s’è allenato anche durante le feste e già lo si dà in buone condizioni fisiche. Ma ora occorrerà convincere Mihajlovic. Il tecnico serbo lì davanti sembra aver trovato i suoi fedelissimi e toccherà a Balotelli, con le prestazioni, convincere Sinisa a trovare per lui una maglia da titolare.

Leggi anche:  Probabili formazioni Atalanta Fiorentina: ecco le scelte di Gasperini e Italiano

Impresa non semplice. Ma Balotelli ci proverà con tutte le sue forze. Dopotutto il suo stato d’animo è buono e Mario non vede l’ora si stupire. I tifosi lo attendono, anche se l’attesa non è tutta rose e fiori: i sostenitori del Milan, giustamente, si attendono da Balotelli un definitivo salto di qualità. Sono disposti ad attenderlo, ma non certo ancora per molto. Ecco perchè Balotelli dovrà sfruttare da subito ogni occasione per mettersi in mostra. Ogni partita che andrà male, sarà un piccolo ostacolo in più, per Balotelli, verso la consacrazione e il successo nel Milan.

Il club che lo a rivoluto ora si aspetta molto da lui. Come di attende tanto da Balotelli anche il presidente Berlusconi, che per Mario ha sempre avuto parole in agrodolce. Gli vuole bene, ma ora anche il numero uno rossonero vuole vedere i fatti.
Sarà una corsa ad ostacoli, quella di Balotelli, per riprendersi il Milan. E allora in bocca al lupo. Dopotutto, il 2015, anno di m.., sembra davvero andato in soffitta.

Leggi anche:  Serie D, dove vedere Licata-Catania: streaming gratis e diretta tv in chiaro?
  •   
  •  
  •  
  •