Barbara Berlusconi torna sulla terra: “Milan da Europa League”

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi Segui

silvio-berlusconis-tochter-barbara-dementiert-die-verkausf-geruchte-um-den-ac-milan_111ygh3n9py2l1dq8a6nddfftl
Il Milan, non è un mistero, quest’anno sta deludendo società e tifosi. Dal mercato estivo, in cui sono stati spesi un bel po’ di soldi, si presagiva una stagione diversa, un campionato in cui avrebbe lottato con le grandi per le posizioni al vertice della classifica. No, assolutamente. Come spesso accade in questo sport, tra aspettativa e realtà c’è un abisso. L’ultima dimostrazione del fatto che i rossoneri non sono al meglio della forma e che sarà un’impresa davvero ardua, vista anche l’accanita concorrenza, finire la stagione in zona Europa è stata data dalla gara di Coppa Italia contro l’Alessandria. Il Milan, infatti, in quell’occasione ha messo in campo una prestazione al limite della sufficienza e degna del proprio nome. Gioco confuso e disordinato, difficoltà nel concretizzare, una miriade di occasioni sprecate. Insomma, contro una squadra di Lega Pro, senza togliere nulla alla formazione di Gregucci, ci si aspettava qualcosa di più che una vittoria per 1-0 su calcio di rigore messo a segno da Balotelli dopo aver divorato più volte chiare occasioni da gol. Il povero Sinisa, in preda alla rabbia, ha scalpitato e urlato per 90 minuti in panchina. Questo Milan, fa acqua da tutte le parti: difesa, centrocampo e attacco, nonostante la schiera di attaccanti a disposizione del tecnico serbo.
Barbara Berlusconi, l’amministratore delegato del Milan, consapevole dei limiti attuali della squadra e che gli obiettivi di stagione non possono essere troppo ambiziosi, ha dichiarato: “Credo che si debba essere onesti con i tifosi: quest’anno punteremo a raggiungere l’Europa League. L’anno scorso abbiamo speso quasi 100 milioni sul mercato: la squadra è solida e può arrivare a certi obiettivi. Dall’ anno prossimo, punteremo a tornare in Champions League, il nostro habitat naturale“. Poi prosegue la figlia del Presidente: “Io e Adriano Galliani immaginiamo il futuro del calcio in modi differenti, ma non c’è volta in cui non abbiamo collaborato.  Abbiamo punti di vista diversi, età e obiettivi a tendere diversi, ma il bene della squadra è la prima cosa”. Le parole sono state riportate da La Gazzetta dello Sport. Barbara ha rilasciato queste dichiarazioni ad un evento organizzato a San Siro dalla fondazione Pontificia, a cui hanno partecipato anche Zanetti, Icardi e Montolivo.

Leggi anche:  Zhang vende l'Inter!
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: