Calciomercato Roma: tutti i rebus di Sabatini

Pubblicato il autore: alessandro oricchio Segui

19 July 2008 : Preseason Palermo soccer team : Sport Manager Walter Sabatini during a training in Bad Kleinkirchheim © Tullio Puglia/GRAZIA NERI
La tardiva decisione della dirigenza della Roma di sollevare dall’incarico Rudi Garcia e di affidare la guida tecnica della squadra a Luciano Spalletti ha avuto ovviamente ripercussioni anche sulle operazioni di calciomercato del direttore sportivo Walter Sabatini. A 19 giorni dall’apertura del calciomercato, infatti, la Roma ha fatto registrare una sola operazione e addirittura in uscita: quella di Manuel Iturbe, che ha firmato con il Bornemouth per un prestito oneroso di sei mesi.
Ma la necessità di puntellare la rosa giallorossa è impellente, come ha dimostrato per l’ennesima volta il campo in occasione della partita del debutto sulla panchina della Roma di Luciano Spalletti.
Il primo obiettivo del calciomercato è quello di sostituire Manuel Iturbe e la trattativa con il Genoa per Diego Perotti sembra essere arrivata quasi a conclusione: l’imminente arrivo in rossoblu di Alessio Cerci dovrebbe infatti liberare il giocatore argentino che ha già trovato un accordo sull’ingaggio con la società capitolina. Con il Genoa Walter Sabatini sta lavorando per un prestito oneroso di sei mesi a 3 milioni di euro con l’obbligo di riscatto a fronte di altri 6 milioni di euro da pagare a fine stagione.
Tuttavia la partita contro il Verona ha evidenziato che le problematiche della Roma sono molteplici e la necessità di intervenire in questa sessione di calciomercato è massima: Luciano Spalletti non sembra voler utilizzare Alessandro Florenzi come terzino destro (nonostante il parere contrario di Walter Sabatini che lo aveva paragonato niente meno che a Dani Alves); Castan, alla prima partita da titolare dopo un lungo stop, non ha affatto convinto nella sfida pareggiata contro i gialloblu: d’accordo con Walter Sabatini il difensore brasiliano potrebbe partire per andare a giocare con continuità e ritrovare la forma migliore; sulla fasce difensive la coperta sembra ancora essere piuttosto corta: Maicon è ancora alle prese con il solito fastidio al ginocchio che gli ha fatto vedere il campo con il contagocce, Torosidis è l’unico terzino destro di ruolo a disposizione di Spalletti, anche se sulla sua affidabilità ci sono parecchi dubbi. Sulla fascia sinistra c’è il solo Digne a occupare la casella dei terzini mancini, con Emerson Palmieri che finora non è mai stato tenuto in considerazione come vera alternativa al francese, mentre Cole ha rescisso ufficialmente il suo contratto con la Roma.
A centrocampo si attende il ritorno di Strootman, che a breve dovrebbe cominciare a scendere in campo con la squadra primavera, mentre rimangono molte perplessità sullo stato fisico di Keita, che quest’anno è rimasto spesso e volentieri in infermeria per il solito problema al ginocchio.  In attacco, invece, c’è ancora il dubbio Gervinho che, con l’addio di Garcia, potrebbe prendere sul serio la proposta dei cinesi dello Jiangsu, pronti a ricoprirlo d’oro con un contratto faraonico.
Avrà un bel da fare Walter Sabatini per risolvere tutti i rebus sul calciomercato di gennaio, soprattutto dopo gli interventi scellerati che nella scorsa stagione portarono a Roma Doumbia e Spolli, giocatori che non riuscirono a contribuire alla causa giallorossa.
Sono molti i nomi segnati sul taccuino di Sabatini: per la difesa si parla di Juan Jesus dell’Inter e di Mimmo Criscito, pupillo di Spalletti allo Zenit San Pietroburgo, ma anche del terzino Nacho del Real Madrid che, con l’arrivo sulla panchina delle merengues di Zidane non ha trovato più spazio in prima squadra. Nel caso Gervinho dovesse confermare la volontà di lasciare la Capitale è pronto Stephan El Shaarawy, con il quale Sabatini ha già trovato un accordo con Galliani. Brusco stop nella trattativa tra Roma e Barcellona per Adriano: il terzino brasiliano non lascerà la squadra blaugrana in questa sessione di calciomercato.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?
  •   
  •  
  •  
  •