Coppa Italia Primavera, si entra nel vivo

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

coppa_italia_primavera

Con il campionato fermo, dopo che si è concluso il girone d’andata, ecco che questo inizio di 2016 ci regala la Coppa Italia Primavera. Sono in programma infatti questo fine settimana i quarti di finale della competizione, che si disputeranno in gara unica, con due match che si giocheranno sabato e i restanti due il giorno dopo. Iniziata con i turni preliminari svolti a metà settembre ecco che la Coppa Italia Primavera 2015/2016 entra quindi nella sua fase clou, con delle sfide da brivido per questi quarti di finale. Ad aprire le danze saranno domani alle ore 14.00, presso il centro di Formello, Lazio e Palermo mentre, sempre a Roma ma questa volte a Trigoria e alle ore 15.00, sarà poi la volta della scoppiettante sfida Roma-Inter, incontro che sarà anche trasmesso in diretta da Sportitalia. Domenica invece gli altri due match che andranno a completare il tabellone, entrambi in programma alle ore 11.00. Si giocheranno l’ingresso in semifinale Genoa e Juventus, sul campo di Arenzano, e Fiorentina-Milan, sul Campo Buozzi, gara anche questa trasmessa in diretta da Sportitalia.

Leggi anche:  Dove vedere Milan-Venezia, streaming e diretta Tv

LAZIO-PALERMO : nel primo quarto di finale scendono in campo i biancocelesti che devono difendere le ultime due Coppa Italia Primavera conquistate. La Lazio di mister Simone Inzaghi finora ha avuto un andamento schizofrenico in campionato, dove ha alternato ottime prove a clamorose debacle. L’attuale sesto posto in graduatoria nel girone C al momento infatti escluderebbe clamorosamente gli aquilotti, una delle favorite alla vittoria finale, mentre finora il cammino in Coppa Italia è stato ottimo, con la vittoria agli ottavi di finale per 5-0 contro il quotato Empoli. A precedere in campionato la Lazio occupando l’ultimo posto buono per i playoff è proprio il Palermo, squadra che finora si sta comportando molto bene. Se la classifica del campionato al momento sorride ai rosanero il cammino in Coppa è stato impeccabile, con l’eliminazione del Livorno e poi fuori casa di Frosinone e Bari.

ROMA-INTER : probabilmente è la sfida più affascinante del tabellone dei quarti, quasi una finale anticipata. I ragazzi di mister De Rossi cercheranno di sfruttare al meglio il fattore campo, contro un avversario di livello. I giallorossi vivono comunque un momento positivo, primi in campionato e qualificati agli ottavi della Youth League, ma dovranno fare a meno di diversi elementi prestati alla squadra maggiore, il che è sicuramente un vanto ma crea alcuni problemi di formazione. Al gran completo invece l’Inter, che si sta preparando da alcuni giorni nella capitale in vista della sfida. I nerazzurri sono una delle corazzate del campionato, attualmente secondo nel girone B alle spalle della capolista Chievo, e negli ottavi hanno liquidato il Cesena con un secco 3-0. Ci sarà da divertirsi.

Leggi anche:  Copa Libertadores, semifinale d’andata: deludente 0-0 tra Palmeiras e Atlético Mineiro

GENOA-JUVENTUS : sarà una sfida tutta in seno al girone A questa tra Genoa e Juve. I rossoblù sono chiamati all’impresa di far fuori gli avversari per salvare la stagione, in quanto in campionato occupano un deludente quinto posto a sette lunghezze, e tante squadre in mezzo,  dai playoff. In Coppa invece il cammino è stato brillante, con l’eliminazione del Carpi prima e il colpaccio sul campo del Torino campione d’Italia poi negli ottavi di finale. I bianconeri invece arrivano alla sfida più tranquilli visto il primo posto attualmente occupato in campionato. La speranza juventina è quella di ripetere la vittoria nell’ultimo turno disputato di campionato dove hanno superato i grifoni a domicilio per 2-0.

FIORENTINA-MILAN : conclude il tabellone un’altra sfida tra due dei migliori settori giovanili nazionali. La Fiorentina è in ottima forma, è seconda in campionato nel girone A alle spalle della Juventus e a pari merito con la sorprendente Virtus Entella, negli ottavi di Coppa poi ha avuto la meglio nei supplementari per 4-3 contro il forte Chievo, capolista del girone B, lo stesso che vede i rivali del Milan al momento attardati in graduatoria. I rossoneri infatti sono attualmente quinti ma ben lontani dalle prime due posizione che garantiscono l’accesso diretto alle fasi finali del campionato senza dover passare per i playoff.

  •   
  •  
  •  
  •