Iachini contro Zamparini: “Sono amareggiato, col Palermo ho chiuso”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

iachini
Sembra non finire la telenovela sulla panchina del Palermo che vede invischiati i due ormai ex allenatori dei rosanero Beppe Iachini e Davide Ballardini.
Dopo il tecnico emiliano che ha deciso di denunciare Sorrentino per le accuse rivoltegli nel dopo-partita di Verona-Palermo, ora Iachini risponde alle parole di Zamparini che lo ha accusato di essere un vigliacco  perchè avrebbe cercato di farsi esonerare per poter tornare ad allenare la Sampdoria.
Così tramite l’Ansa Iachini ha rispedito le accuse al mittente: “Ho avuto diverse opportunità di cambiare società, ma sono rimasto a Palermo nella convinzione di poter continuare ‘insieme’, perché credevo nel progetto del Presidente. Ho lavorato seriamente e con profitto e la posizione di metà classifica raggiunta quando sono stato sollevato lo conferma“.
Lo stesso allenatore, molto legato alla squadra e alla città siciliana, si è detto “estremamente amareggiato e esterrefatto. I risultati della squadra durante gli anni in cui ho allenato il Palermo confermano l’impegno massimo che io ed il mio staff abbiamo profuso per garantire alla squadra, ai tifosi, alla città e al Presidente le soddisfazioni migliori”.
Infine Iachini non nasconde la delusione per le parole pesanti di Zamparini: “Non mi aspettavo tali commenti e ritengo ora di tutelare la mia immagine e soprattutto la mia professionalità e serietà. Sono io la persona e il professionista penalizzato, esonerato dopo una vittoria. Diffido chiunque a voler denigrare e a diffondere notizie false e prive di ogni fondamento sul lavoro svolto a Palermo e sulla professionalità mia e dello staff. Dopo queste dichiarazioni posso ritenere conclusa l’esperienza con il Palermo calcio“.

Leggi anche:  Juventus, le parole di Pirlo sulla sfida di domani. Poi il ricordo di Maradona
  •   
  •  
  •  
  •