Juve, Cuadrado: “Con il Verona partita difficile. Ma siamo una famiglia ed è questo il nostro segreto per vincere”

Pubblicato il autore: Silvia Campagna

cuadrado
L’esterno della Juventus Juan Cuadrado ha rilasciato diverse dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport e Sport Mediaset in cui ha parlato della rimonta del club bianconero dopo il pessimo inizio di campionato, del suo rapporto con gli altri compagni di squadra, del prossimo incontro di Champions League e di quello ormai alle porte con il Verona.

LA GRANDE RIMONTA – È da sette partite che il club di Vinovo porta a casa i tre punti, dopo l’inizio di campionato certamente non da Campioni d’Italia. Il punto di svolta è stato il derby con il Torino, partita assolutamente cruciale per il colombiano grazie al gol nei minuti di recupero: «Per me è stato importantissimo, perché venivo da un lungo digiuno. E poi un gol del genere dà carica e fiducia. Sapevamo che quella partita contro il Torino dovevamo vincerla e ci abbiamo creduto fino alla fine. E grazie a Dio fino alla fine abbiamo lottato e abbiamo conquistato il risultato. Penso che da quella partita c’è stato il salto di qualità; da lì in poi abbiamo ottenuto grandissimi risultati e speriamo di continuare così, giocando ogni gara come se fosse una finale. Siamo un grande gruppo, una grande famiglia e tutti remiamo nella stessa direzione. È questo il nostro segreto per vincere».

Leggi anche:  Dove vedere Roma Real Betis di Europa League, TV8, Sky o DAZN?

MENO 3 DALLA VETTA – Ma la grande rimonta della Juve non è ancora completata: due punti di distacco da Fiorentina e Napoli, tre dalla capolista Inter. Cuadrado è certo di poter raggiungere la vetta e lo scudetto: «Noi giochiamo partita dopo partita cercando sempre di vincere perché sappiamo che siamo vicinissimi. Dobbiamo sapere ed essere consapevoli che ci sono le altre squadre che stanno facendo bene, come Inter e Napoli – ha dichiarato Cuadrado, senza quindi fare alcun riferimento alla sua ex squadra, la Fiorentina. Semplice dimenticanza?! -. Noi cercheremo di stare sempre vicinissimi e quando capiterà la possibilità di vincere cercheremo di superarle».

PERICOLO BAYERN – La Juventus non è stata fortunata nel sorteggio di Champions League. Un grosso ostacolo l’attende, ossia il Bayern Monaco, ma Cuadrado è certo che i bianconeri possano superare al meglio questa sfida cruciale: «Sarà sicuramente difficile contro il Bayern Monaco, ma io da sempre ho l’idea che qualunque squadra si può battere. C’è comunque ancora molto tempo per prepararsi e pensare a questa partita, e speriamo di arrivarci al massimo della condizione. Dovremo affrontarla con grande intelligenza, come se fosse la finale di un Mondiale».

Leggi anche:  Dove vedere Chelsea Milan di Champions League, Amazon Prime o Sky?

OSTACOLO VERONA – Nella prima giornata del 2016 la Juventus affronterà l’Hellas Verona, ultimo in classifica ma non per questo match da sottovalutare: «Contro il Verona sarà sicuramente la partita più complicata proprio perchè si arriva dalla sostaha dichiarato Cuadrado -. Sappiamo di dover ricominciare con il piede giusto e ottenere tre punti importantissimi. In questi giorni abbiamo lavorato sodo ed è servito moltissimo, perché il tempo di allenarsi è poco e dobbiamo farlo al massimo. Ma siamo la Juventus e dovremo cercare di vincere, così come dobbiamo fare in ogni gara. Lottare per le prime posizioni è un obbligo, ma ci sono anche altre squadre attrezzate».

3-5-2 – Cuadrado è in costante ballottaggio con Lichtsteiner nel 3-5-2, ma per lui non sembra essere un problema: «Mister Allegri valuta sempre tutti i giocatori e sa come e quando mettere uno o mettere l’altro. Penso che bisogna solamente allenarsi ed essere pronti per quando ci capita la possibilità. Non ho problemi al riguardoStephan è un grandissimo giocatore, ha dato molto alla Juve. Io devo solo allenarmi ed essere sempre pronto, anche perché nel 3-5-2, rispetto al 4-3-3, il mister richiede più copertura, devi sempre pensare prima a difendere e dopo quando vai in attacco devi fare tutta la fascia».

Leggi anche:  Il Milan fa gli auguri a Ibrahimovic: "Unico"

I BALLETTI CON POGBA – Da tempo Cuadrado e Pogba sfoggiano insieme le loro doti da ballerini dopo ogni loro gol. Ormai è diventato un vero rito, ma niente è improvvisato: «A volte prepariamo i balletti quando siamo nello spogliatoio, altre volte quando siamo in ritiro. A lui piace molto ascoltare la musica insieme. Mi piace il regaeton, la salsa, la musica sudamericana e quella nigeriana e ghanese che ascolta Paul. In ritiro vado spesso nella sua stanza a scherzare e parlare e lì diciamo: “Se fai gol facciamo questo, se segno io facciamo quest’altro”. Ancora però non abbiamo preparato nessun balletto per il prossimo gol».

  •   
  •  
  •  
  •