Juventus Hellas Verona, le interviste agli allenatori

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

Juventus Hellas Verona 3-0 VIDEO highlights, cronaca e pagelleNella 18 giornata di Serie A, la prima del 2016, la Juventus batte per 3-0 un Hellas Verona poco pericoloso, con le reti di Dybala (calcio di punizione), Bonucci (di testa su assist da calcio d’angolo) e Zaza (azione personale) rispettivamente all’ 8′, al 45′ ed all’82’.
Per i bianconeri si tratta dell’ ottava vittoria consecutiva in campionato, gialloblu sempre piú a rischio retrocessione.

Juventus Hellas Verona, le interviste agli allenatori.

ALLEGRI: “Contento per i gol su calcio piazzato. Dybala? Ha una personalità enorme” – Ai microfoni di Sky Sport, ecco quanto dichiarato dall’allenatore bianconero. “L’approccio alla gara è stato buono. Abbiamo interpretato bene la gara conquistando meritatamente i tre punti. Il Verona è una squadra in buone condizioni che gioca un bel calcio”. Su Dybala ed il suo gol: “Ha fatto un bel gol e si sta allenando per migliorare le punizioni. In questa stagione non avevamo mai segnato su calcio piazzato, in più il gol è arrivato su punizione laterale, che dopo una sosta di 18 giorni sbloccare così le gare è molto importante. Paulo impressiona per la sua personalità, che mostra in campo. E’ cresciuto molto a livello tecnico-tattico, ma deve gestire meglio nei finali. Quando la gara è chiusa nel finale devi gestire meglio. Ma questo vale per tutti. Quando in rosa ci sono cinque giocatori tra i 21 e i 23 anni, bisogna aiutare questi ragazzi a crescere, perchè diventeranno il traino della prossima Juventus”.  Conclude l’allenatore bianconero: “Per me le palle inattive sono importanti, ed oggi abbiamo segnato in una situazione dove l’anno scorso Pirlo ci aiutava spesso. Nonostante la bella partita, oggi abbiamo un po’ gigioneggiato, e potevamo fare meglio;specie dopo il vantaggio di Dybala abbiamo allentato, e non va bene. Sembrava tutto troppo facile”.

GIGI DEL NERI: “Con maggior attenzione potevamo restare in partita. Salvezza? Il nostro campionato riprende domenica” – Ai microfoni di Rai Sport, un triste ma sereno Del Neri: “Oggi abbiamo corso molto contro una squadra importante, concedendo il giusto alla Juventus, squadra più accreditata per vincere lo scudetto. Se avevo tutti a disposizione, i ragazzi potevano creare qualche fastidio. Si poteva stare più in partita ma non abbiamo rimpianti. La Juve si è dimostrata una squadra in grande salute, abbiamo fatto quello che potevamo ma abbiamo preso due gol su calcio piazzato e nel complesso la differenza è stata evidente. Non pensavamo di venire qui a fare punti facilmente, ma dovevamo stare più attenti in alcune situazioni”. Per i gialloblú è tempo di tornare sul campo di allenamento per preparare l’importantissima sfida salvezza contro il Palermo di Davide Ballardini: “Il nostro campionato comincia domenica. La sfida con i rosanero è una partita determinante per il nostro futuro, e se riusciamo a vincerla possono cambiare gli scenari. Toni? Si è fatto male al polpaccio e non l’ho voluto rischiare. Crediamo ancora nella salvezza: questo gruppo ha dimostrato di poter combattere con le squadre di questa categoria”. Intanto Luca Toni, rientrato a Verona causa risentimento muscolare al polpaccio destro, domani sarà sottoposto ad accertamenti medici, come riportato da una nota apparsa sul sito della squadra scaligera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Salernitana-Atalanta probabili formazioni: novità per i nerazzurri in attacco