Juventus: tutte le statistiche del 2015

Pubblicato il autore: Andrea Sciotti

Juventus, Statistiche 2015

Si sa, la Juventus non lascia mai nulla al caso, neanche le statistiche. Infatti sulla sua pagina Facebook la Vecchia Signora ha stilato una classifica dei propri giocatori con il maggior numero di presenze, di parate, di cross, di gol segnati, di palloni recuperati, di tiri totali, di percentuale realizzativa e di passaggi riusciti dell’anno solare 2015, l’anno dei grandi trionfi, della grande delusione di Berlino e della grande rimonta in campionato. Alcuni nomi sono più o meno scontati, altri sono figli dei cambiamenti tattici di Massimiliano Allegri, altri ancora sono delle vere proprie sorprese.

La difesa della Juventus

Il giocatore juventino con più parate del 2015 è ovviamente il capitano Gianluigi Buffon che, nonostante la carta d’identità, sembra ancora un ragazzino e si è dimostrato il miglior portiere del campionato italiano e certamente uno dei migliori a livello europeo. 106 parate nell’anno solare 2015, pari al 74,6% rispetto ai tiri totali nello specchio della porta; 48 presenze, 21 partite senza subire reti ed un rigore parato. Certamente numeri molti alti che rispecchiano la stagione del portierone bianconero.
Leonardo Bonucci è invece il giocatore della Juventus con più presenze: 54. Una stagione intensissima che lo ha visto vincitore di 61 tackle e recuperare 261. Che la manovra bianconera poi parta spesso dai suoi piedi è testimoniato dai 3127 passaggi effettuati. Onnipresente.

Leggi anche:  Champions League, probabili formazioni Juventus-Maccabi Haifa: la scelta su Di Maria

L’arma in più della Juventus: il centrocampo

La sostituzione di Andrea Pirlo è stata un cruccio sia per i vertici societari che per Allegri, ma Marchisio si è calato perfettamente nel ruolo. Non avrà le stesse qualità tecniche del regista bresciano, e chi le ha d’altronde, ma è un vero e proprio argine davanti alla difesa, risultando essere il giocatore con più palloni recuperati: 343.
Il tiratore scelto è invece mister 100 milioni, Paul Pogba, che ha realizzato 116 tiri nell’arco del 2015, mettendo a segno 10 reti. Le sue grandi doti tecniche svettano anche nelle statistiche con 127 dribbling riusciti. Mino Raiola per lui si sta già sfregando le mani.
La grande sorpresa è certamente il miglior giocatore con la percentuale maggiore di passaggi riusciti, l’88,1%. Umile, silenzioso, un vero uomo spogliatoio: Simone Padoin. Chiamato in causa nei momenti difficili e di necessità ha sempre risposto presente, collezionando 32 presenze, non facendo mai mancare il suo apporto e il suo impegno alla squadra.

Leggi anche:  Genoa: ecco chi sono le due pedine che hanno fatto svoltare la squadra

Dybala, Mandzukic, Morata: un attacco da sogno

Spostandosi nel reparto avanzato non poteva mancare il grande acquisto estivo della Juventus: Paulo Dybala. Il giovane argentino, esploso nell’autunno del 2015 dopo un inizio piuttosto difficile, è il re dei cross. Ne ha realizzati infatti 120, a cui vanno aggiunti 41 dribbling, 68 tiri totali, 40 occasioni da gol create e 10 gol, in 24 presenze. Numeri altissimi in soli cinque mesi. Numeri che certificano le grandi qualità della Joya, il gioiello.
Nella speciale classifica delle statistiche non poteva mancare Mario Mandzukic. Il croato è lo juventino con la maggiore percentuale realizzativa: 29 tiri totali, di cui 13 nello specchio, e 9 gol. Quando segna SuperMario la Juve vince sempre. E’ lui il talismano di mister Allegri.
Lo scettro del bomber va invece ad Alvaro Morata, in coabitazione con l’indimenticato Carlitos Tevez. Nonostante l’appannamento degli ultimi mesi lo spagnolo ha realizzato 14 gol nel 2015 con 38 conclusioni nello specchio della porta e 43 occasioni da gol create. La Juventus conosce le sue potenzialità e le sue qualità e sa che potrà contare su un giocatore determinante anche nel 2016. Allegri lo sta aspettando, così come tutti i tifosi juventini. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: