La ricetta di Squinzi: “Più italiani in Serie A”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

squinzi
Il calcio italiano agli italiani: è questa la ricetta di Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria e proprietario del Sassuolo dei miracoli.
In un’intervista rilasciata al ‘Resto del Carlino‘, il numero uno dei neroverdi ha rivelato qual’è la scelta vincente della sua squadra: “Bisogna puntare sui giocatori italiani. Se venite a seguire un allenamento del Sassuolo sentirete solo la nostra lingua, che imparano anche gli stranieri. Se tutti in campo capiscono cosa vuole l’allenatore allora diventa più facile fare gruppo. Guardate la partita che abbiamo vinto a San Siro contro l’Inter: nove dei nostri giocatori in campo erano italiani, mentre dall’altra parte tutti stranieri. Siamo convinti e continueremo su questa strada“.
Per Squinzi l’arrivo di troppi stranieri si ripercuote anche sulle scelte operate dal c.t. della Nazionale italiana: “Anche Conte è in difficoltà quando deve scegliere gli allenatori per la Nazionale. Purtroppo ci sono tanti atleti italiani che per giocare vanno all’estero. Invece in Italia dovremmo diminuire gli stranieri dando un’identità più vicina all’immagine del nostro paese e del calcio che ci rappresenta“.
Ma Squinzi non si può lamentare del cammino del suo Sassuolo: “Peccato per alcuni punti buttati via. Il campionato quest’anno è molto equilibrato, è impossibile fare pronostici. Magari con qualche punto in più avremmo lottato anche noi per lo Scudetto”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Perugia Femminile, Giulia Piselli: "Abbiamo lavorato molto in settimana, siamo pronte"
Tags: