L’ex portiere giallorosso Gregori minacciato da un boss di Ostia per debiti contratti al videopoker

Pubblicato il autore: show80 Segui

gregori
Un ex portiere della Roma è finito nei guai per debiti di gioco. Attilio Greogri avrebbe contratto un debito di 74mila euro con un boss di Ostia ed è stato minacciato verbalmente.  Il gioco e la dipendenza ai videopoker avrebbero portato Gregori a giocare quella somma rilevante. L’ex portiere 51 enne, ex di Roma, Verona, Genoa e Udinese per estinguere il debito si sarebbe fatto prestare i soldi da questo boss di Ostia e li avrebbe dilapidati nelle in slot e videopoker.
Per pagare il debito si vocifera di una vendita di un suo immobile per 120 mila euro per pagare il suo debito. La notizia è trapelata nell’ambiente grazie alle intercettazioni telefoniche dell’inchiesta “Imitation Game”. Le intercettazioni telefoniche hanno svelato il retroscena con le intimidazioni e le minacce da parte del boss riportate dal Messaggero: “Se non paghi, tua moglie dovrà fare le cambiali e se non paga lei mi prendo gli immobili. Ti sei giocato i soldi mia, capito Attì”.
Le minacce risalgono al 2012 quando, l’ex portiere giallorosso, allenava la Lupa Frascati. Gregori, avvilito dalle minacce, avrebbe risposto: “E famme ammazzà, che te devo dì”.  Gregori non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito alla vicenda e sarà ascoltato dagli inquirenti in questi giorni per ulteriori delucidazioni sulle minacce subite.

Leggi anche:  Telecronisti Serie B 6^ giornata: tutte le voci Sky e DAZN
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: