Mihajlovic: “Esonero? chiedete a Berlusconi”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

calciomercato-milan-news-mihajlovic-berlusconi-744x445

E’ un Sinisa Mihajlovic  alquanto sibillino quello che si presenta in conferenza stampa dopo l’ennesima delusione stagionale. Il Bologna dell’ex Donadoni passa a San Siro e le voci su un possibile esonero di Mihajlovic tornano a farsi insistenti. L’allenatore serbo, alla domanda di un giornalista che gli ha chiesto se lui si confermerebbe o meno, ha risposto così: “Quando si sbaglia così tanto come oggi, rischi di perdere e così è successo. E’ una sconfitta che brucia, creiamo tante occasioni, ma non riusciamo a segnare. Se mi confermerei se fossi il presidente? Io non faccio il presidente, dovete chiedere a Berlusconi. Purtroppo ci gira male, dobbiamo tapparci le orecchie e lavorare”.

Si è anche parlato di un presunto colloquio telefonico oggi, subito dopo il termine di Milan-Bologna, fra Galliani e Berlusconi, con il presidente rossonero molto arrabbiato per l’ennesima delusione che la squadra gli ha “regalato”. Ma per il momento si va avanti con Mihajlovic. Che, nelle prossime ore, preparerà la trasferta di Roma contro i giallorossi, in una strana sfida tra due squadre che hanno le panchine traballanti (anche Garcia deve vincere per evitare il licenziamento).

Sabato prossimo Mihajlovic si gioca molto del suo futuro sulla panchina rossonera. Il tecnico serbo è avvertito: un’altra sconfitta potrebbe rappresentare la sua definitiva condanna.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Spezia Juventus: diretta tv e streaming