Montella: “Genoa? Siamo pronti mentalmente”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

Sampdoria-Montella

Domani torna il campionato e si aprirà con il posticipo serale che vedrà il derby tra Genoa e Samp. Oggi ne ha parlato in conferenza il tecnico dei doriani Montella, ecco le sue sensazioni:

Si riparte dal derby: “Abbiamo avuto il tempo nelle vacanze per staccare e ora possiamo iniziare al meglio il nuovo anno come aspettative e importanza della partita. Siamo pronti mentalmente”.

Un giudizio su Alvarez: “Le qualità assolute del giocatore si conoscono. E’ un giocatore forte che può ricoprire diversi ruoli. Gli unici dubbi erano legati alla sua inattività, ma ci ha convinto il suo entusiasmo. Presto potrà darci una mano”.

Come arriva al derby?: “Ci arrivo con molta serenità. Nutro simpatie per questa partita, mi piace viverla. E’ un derby straordinario, fra i più sentiti in Italia anche come numero di presenze. E’ bello viverlo anche se non sono molto amato dall’altra parte. In parte, mi spiace che ci giochiamo una classifica diversa dall’anno scorso, e mi riferisco a entrambe le squadre”.

Leggi anche:  Olanda-Belgio, streaming e diretta tv Sky o Mediaset? Dove vedere Nations League

Si aspetta qualche fischio?: “Penso di si, ormai ci sono abituato e mi ha sempre aiutato a giocare”.

Chi potrà essere l’uomo derby?: “Non credo che possa essere un allenatore. I derby si debbano giocare con lucidità e la squadra che sarà più lucida può avere un vantaggio in campo”.

Quanto può pesare nell’andamento della gara la classifica delle due squadre?: “Credo che qualcosa possa pesare nello stato d’animo generale, non credo però quando inizi la gara perchè ogni derby è importante”.

Cosa la spaventa più di questo Genoa?: “Credo che il Genoa sia un’ottima squadra e ad inizio campionato era una delle squadre più complete. Penso che abbia sofferto le lunghe squalifiche e gli infortuni”.

Cosa dirà alla squadra prima di scendere in campo?: “Sarà fondamentale la voglia di vincere però questo non basta. Sarà fondamentale avere una lucidità maggiore rispetto all’avversario”.

Leggi anche:  Danimarca-Francia, streaming e diretta tv Sky o Mediaset? Dove vedere Nations League

Come ha trovato la squadra dopo la pausa di Natale?: “Sono dei professionisti. A parte qualcuno, è normale, con qualche etto in più. Sono dimagriti, si sono allenati bene”.

Quando si fa una formazione per il derby si fa una valutazione specifica?: “Il derby è da considerare una partita importante come ce ne sono tante. Come in altre gare importanti c’è anche questa considerazione da fare”.

Eder è completamente recuperato?: “Si è allenato bene, è recuperato al 100%”.

La sosta ha dato “fastidio” e quanto è importante vincere il derby per il morale?: “Il calendario non si può cambiare. Penso che questa squadra avesse bisogno di riposo. Si dice sempre che il derby può darti qualcosa in più, ma sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Dobbiamo cercare di vincerlo, poi i risultati si sa portano entusiasmo”.

Leggi anche:  Ungheria-Italia, i convocati di Roberto Mancini: caso Immobile. I dettagli

Si può dare continuità alla formazione scesa in campo col Palermo?: “Sono passati quindici giorni e in quindici giorni ne cambiano di cose”.

Cosa ha provato a segnare quattro gol nel derby di Roma?: “E’ un’emozione forte, ma lo è segnare in generale. I dettagli non li ricordo, ma è stata una bella emozione. Anche vincere il derby di Roma da allenatore. Forse da allenatore si riesce a gioire di più, sei più fermo e puoi pensare”.

  •   
  •  
  •  
  •