Paura per Higuain, è solo una botta

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

napoli.san vito

E’ finita la partita del Napoli, contro il San Vito Positano, squadra di Eccellenza campana, di cui è presidente Alessandro Cecchi Paone. Partita per terminare le polemiche accese dopo il quarto di finale di Coppa Italia con l’Inter, con le parole di Sarri a Mancini che fecero il giro del Mondo. Presenti rappresentanti e presidenti di comunità gay, ed è stato un segnale di distacco della società dalle accuse di omofobia all’allenatore azzurro, che fu preso da un raptus e da nervosismo di gara. E’ stata una bella giornata di sport, con attimi di paura, per Gonzalo Higuain. Infatti, dopo appena tre minuti, il bomber argentino, ha chiesto il cambio, dopo aver subito un colpo da dietro da un difensore del San Vito. Paura e apprensione, cala un silenzio a Castelvolturno, ma dopo essere rientrato negli spogliatoi, e dopo l’attesa dei tifosi azzurri arriva la notizia che tranquillizza tutti: una semplice contusione. Domani Higuain potrà tornare a fare allenamento. La partita, è terminata col largo risultato di 14-0 per gli azzurri, con Gabbiadini e Mertens, in vena di segnare. Ma il messaggio era un altro, quello che c’era scritto sulle maglie del San Vito: “Siamo tutti uguali”, ed il Napoli ha accolto bene la proposta di Cecchi Paone.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?