Pisa, Gattuso alla guida di un bus carico di speranze

Pubblicato il autore: @lorenzo_v_81 Segui

gattuso

Il Pisa nell’ultimo turno ha scavalcato la Maceratese in classifica e si è definitivamente lanciato alla rincorsa della capolista Spal. Questo grazie anche ai nuovi innesti Avogadri, Bindi e Makris (in attesa del bomber Eusepi presentato oggi) che si sono calati perfettamente negli schemi di mister Rino Gattuso, uno dei protagonisti di questo inizio campionato ricco di soddisfazioni. Arrivato a Pisa con un carico di entusiasmo, pur con qualcuno che storceva la bocca per le sue esperienze passate come allenatore ed in un momento di passaggio societario non facile, Gattuso ha saputo imporsi sia con l’ambiente, ma soprattutto con la squadra, plasmando un gruppo che domenica dopo domenica da la sensazione di poter crescere. Di questo ne è consapevole anche Fabrizio Lucchesi che è in procinto di lasciare la carica di presidente occupata sin qui per ricoprire quella che gli compete di più di direttore generale.

La querelle con l’ex presidente Carlo Battini non è ancora finita, anzi, ma come ha detto lo stesso Lucchesi :” Siamo riusciti a portarla fuori dal discorso Ac Pisa 1909″. Oltre ad un mercato sin qui sontuoso però le buone notizie non sono finite perchè proprio ieri la società nerazzurra ha ceduto il 50% del proprio pacchetto azionario ad una società legata a Terravision, azienda leader nel trasporto con bus dagli aeroporti alle città limitrofe.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

L’azienda Terravision è entrata ufficialmente a far parte della nostra famiglia – questo l’annuncio più importante del numero uno nerazzurro – . Si tratta di una realtà imprenditoriale molto forte, ambiziosa e molto solida: inoltre non operano in campi che potrebbero sovrapporsi agli altri soci. Di fatto sono diventati co-proprietari dell’80 per cento delle quote del Pisa: sono finanziatori, non soci, ed è grazie ad loro ingresso che il nostro mercato è diventato più aggressivo e siamo stati in grado di puntare ad elementi altrimenti fuori dalla nostra portata”.

Il Presidente Lucchesi ha inoltre puntualizzato che “un rappresentante della Terravision rivestirà il ruolo di Presidente, dopo le dimissioni che io stesso presenterò lunedì prossimo durante l’assemblea già convocata. Mi auguro che questo ruolo diventi del dottor Fabio Petroni, però non è stato ancora deciso: l’azienda è anche partecipata da un gruppo inglese che ha materialmente sottoscritto l’accordo e potrebbe arrivare da questo ramo la persona indicata. Il consiglio di amministrazione sarà formato da quattro persone: due di espressione mia e due loro ma non ci sarà alcun problema ad allargare il numero dei partecipanti, anzi.

Tradotto in termini di percentuali Terravision ha dunque acquisito il 50 per cento della Carrara Holding, proprietaria dell’80 per cento delle quote del Pisa: il restante pacchetto è composto da un 19 per cento appartenente a Carlo Battini e all’1 per cento detenuto dal Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro: “Io e Terravision siamo una sola proprietà – ha precisato Fabrizio Lucchesi –, quindi se dovessimo cedere o prendere altre quote le divideremo esattamente a metà. Vogliamo portare il Pisa in categoria superiore, questa la nostra ambizione, un desiderio che speriamo di realizzare nel più breve tempo possibile”.

Un Pisa ambizioso quindi quello che mister Gattuso vuole condurre al raggiungimento sicuramente difficile, ma che può diventare possibile con un entusiasmo ritrovato.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: “Spal? Match difficile, servirà concentrazione”

https://www.youtube.com/embed/fZQBhbjnKAw

  •   
  •  
  •  
  •