Promozione Sicilia, il Canicattì non si ferma più. Steso anche il Licata

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

 

rigore paratoQuinta vittoria di fila del Canicattì Calcio che dopo Nissa e Ragusa miete un’altra “vittima” illustre in questa sua strepitosa risalita verso le posizioni di vertice della classifica. Ad arrendersi ai biancorossi è stato il Licata, seconda forza del campionato, che vede invece interrotta la propria rincorsa sulla capolista Nissa. A decidere il match è stato un calcio di punizione di Maggio nel primo tempo. In una partita non molto spettacolare è risultato decisivo per il Canicattì ancora una volta il baby portiere Pompeo Sarcuto che ha neutralizzato un calcio di rigore nella seconda frazione di gioco. Nel primo tempo a partire meglio è stato il Licata che al settimo minuto ha avuto con Cannizzaro una buona occasione con un diagonale insidioso sul quale non è arrivato per poco Venniro. Grande tattica ed agonismo in campo con poche occasioni da rete da una parte e dell’altra nella fase centrale del primo tempo. Dopo qualche incursione pericolosa di Pirrotta e Falsone il Canicattì al 22esimo ha sbloccato il match. Maggio con un potente calcio di punizione da oltre venticinque metri ha insaccato alle spalle di un non perfetto Tilaro. Ancora Maggio, al 38esimo, è andato vicino al raddoppio ma il suo colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo si è perso sul fondo. Stessa sorte toccata un minuto dopo al tentativo di Venniro che ha impensierito la retroguardia biancorossa con un colpo di testa  finito però a lato. Nella ripresa il Licata ha avuto subito la possibilità di raddrizzare il match con il rigore concesso per un fallo di mano di Maggio su un tentativo di Bonvissuto. Dagli undici metri è andato Pira che però si è fatto parare il tiro dall’ottimo Sarcuto. La formazione di casa è riuscita a tenere ottimamente il campo imbrigliando tatticamente un Licata che, dopo il rigore, non è riuscita mai ad impensierire i biancorossi se non con qualche mischia in area di rigore. Sul finire di gara è stato ancora Sarcuto a negare il pareggio a Pira, questa volta autore di un calcio di punizione deviato in angolo dall’estremo difensore del Canicattì.

Leggi anche:  Europei 2021, consegnata la borsa di studio SuperNews a sostegno dei futuri giornalisti sportivi

Canicattì  1

Licata  0

Marcatore :  22’ pt Maggio

Canicattì: Sarcuto, Argento, Montana Lampo (18’ st Orlando), Tinnirello, Guarnotta ( 1’ st Colley), Comparato, Iannello, Pirrotta, Cambiano, Falsone. A disp. Roccaro, Lo Dico, Sardone, Scrimali, Li Calzi. All. Giovanni Falsone

Licata: Tilaro, Antona, Scalisi, Montesanto (43’ st Moscato), Cannizzaro J., Puccio, Cannizzaro D. (35’ st Mantia), Pira, Venniro ( 18’ st La Cognata), Bonvissuto, Zarbo. A disp. Lauria, Antona, Grillo, Santamaria, Moscato. All. Mimmo Bellomo

Arbitro: Giuseppe Pantaleo ( Sez. Marsala)

Note: Ammoniti Maggio, Guarnotta, Tilaro, Venniro, Zarbo. Sarcuto para rigore a Pira all’8’ st.

  •   
  •  
  •  
  •