Promozione Sicilia, oggi il Canicattì in cerca del settimo sigillo

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
canicatti - aragona 3
Si preannuncia un match insidioso per il Canicattì Calcio quello che si disputerà questo pomeriggio, con inizio alle ore 15, al Carlotta Bordonaro contro il Santa Croce Camerina. La formazione biancorossa arriva alla gara di oggi forte dei sette risultati utili consecutivi e con la consapevolezza della propria forza data dalle ultime sei vittorie di fila che hanno permesso al Canicattì di risalire la china in classifica ma l’avversario di giornata rappresenta un ostacolo da non sottovalutare per i ragazzi di mister Giovanni Falsone. Il Santa Croce Camerina, infatti, occupa il sesto posto in classifica, a tre punti dalla zona play off ed a meno quattro dal Canicattì che attualmente è in quarta posizione. Massima concentrazione, quindi, per la formazione biancorossa che sarà chiamata a dare l’ennesima gioia di questo magico momento di stagione ai tifosi che accorreranno in massa allo stadio canicattinese per assistere all’incontro. Infatti le ultime prestazioni della formazione biancorossa hanno ridato grande entusiasmo a tutto l’ambiente con gli spalti del Carlotta Bordonaro che sono tornati a gremirsi dopo un avvio di stagione difficile e di ampi spazi vuoti. E proprio sull’apporto del pubblico conta molto la società biancorossa nel tentativo di compiere quella che avrebbe tutti i connotati di una vera e propria impresa, visto il distacco accumulato nelle prime giornate di campionato rispetto alle prime della classe, e cioè il raggiungimento dei play off e la possibile promozione in Eccellenza. Per la gara contro il Santa Croce Camerina, sconfitta all’andata dal Canicattì per due a uno, il tecnico Giovanni Falsone dovrà fare a meno dei difensori Francesco Maggio e Giovanni Montana Lampo, rispettivamente squalificato ed infortunato. Queste due assenze rendono di difficile previsione l’undici titolare che sarà scelto dall’allenatore biancorosso con le uniche certezze che arrivano dall’attacco dove giocheranno quasi sicuramente i soliti tre, Pirrotta, Settecase e Falzone. L’obbligatoria presenza di tre juniores in campo potrebbe portare Falsone a scegliere un centrocampo con un giovane e due senior cosa che porterebbe ad accomodarsi in panchina uno tra Tinnirello, Cambiano e Martino. In difesa sicuri di un posto Iannello ed Argento con il canicattinese Comparato in rampa di lancio proprio per sostituire, a sinistra, l’infortunato Montana Lampo. Ad arbitrare la gara sarà il il fischietto della sezione di Palermo Giovanni Nanfa
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Le italiane in Europa: un primo bilancio delle "7 Sorelle"