Sarri con la sciarpa: “Non ho chiesto nessun calciatore”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

sciarpa

Dopo l’importantissima vittoria di Genova, contro la Sampdoria di Vincenzo Montella, Maurizio Sarri, presente con una sciarpa, portatagli dalle Iene in un servizio dedicato alle frasi rivolte all’allenatore dell’Inter, è rimasto soddisfatto dai 3 punti conquistati, ma sull’aspetto difensivo il tecnico azzurro, chiedeva di più. “Con un uomo in più, dovevamo stare più attenti, con supremazia in campo, abbiamo rischiato, e non mi è piaciuto. Si, in attacco segniamo, ma anche in difesa bisogna assettare ancora bene il reparto.” Poi, fa riferimento alla sciarpa, indossata elegantemente, sempre con la tuta alla Roberto Mancini: “Sì, è tutto chiuso, abbiamo fatto pace. Ho sbagliato, e si chiude qui. Questa sciarpa, me l’hanno regalata, ed ho promesso che la indossavo, e l’ho portata in panchina.”

Calciomercato: 
Il tecnico chiarisce la situazione delle trattative di mercato della società partenopea, che non ha ancora acquistato un top player, come promesso dal presidente De Laurentiis, prima dell’uscita del nuovo film: Si parla di Tonelli e Barba? Non ho mai chiesto questi calciatori. Noi stiamo facendo bene, nessuno mi ha chiesto di cambiare obiettivi e vogliamo continuare così. Se il mercato,  non porta grossi nomi, vuol dire, che non c’è bisogno di rinforzarsi. La società vuol rinforzarsi in prospettiva per il futuro. Il campionato è ancora lungo.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mondo del calcio in lutto: morto il campione Romano Fogli