Spezia Alessandria 1 2, il VIDEO della festa della squadra al Picco

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

alessandria

Un sogno che piano piano sta diventando realtà. Partita da lontano l’Alessandria in Coppa Italia ha saputo stupire tutti gli addetti ai lavori e i tifosi di tutta Italia ma non solo.
, grigi in semifinale di Coppa Italia contro il Milan, un traguardo che nessuno poteva pensare. Un risultato ottenuto grazie al gioco, la grinta, la voglia di ottenere sempre il massimo e non mollare mai, neanche nei momenti difficili. Una squadra costruita per vincere, unita, un mister importante che gia’ conosceva la piazza, una società seria con un progetto importante. Spezia Alessandria 1 2 resterà nella storia del calcio. Da oltre trent’anni una società di Lega Pro (allora si chiamava serie C) non approdava ad un traguardo così importante. L’impresa riusci’ al Bari nel 1984 che poi fu eliminato dall’Hellas Verona. Adesso sognare non costa nulla. Soprattutto con una partita da giocare anche in casa dopo le ultime tre di Coppa Italia giocate in trasferta rispettivamente a Palermo Genova e Spezia. Spezia Alessandria 1 2 ha mandato in delirio i duemila tifosi grigi presenti al Picco, ma anche i tanti sostenitori dei grigi i nel capoluogo alessandrino in piazza Duomo grazie al maxi schermo allestito in città. Bocalon eroe del Ferraris ma anche del Picco. Tra una settimana la sfida di andata di semifinale di Coppa Italia contro il Milan a Torino: i grigi giocheranno nel capoluogo piemontese visto che il Moccagatta, omologato per quasi 6.000 spettatori, non può garantire le condizioni necessarie per la sicurezza. Si attende un esodo dei tifosi grigi a Torino con la speranza di poter continuare ancora sognare e conquistare una finale di Coppa Italia che manca dal 1936. L’Alessandria all’epoca superò proprio il Milan in semifinale ma fu sconfitta dal Torino per 5 reti ad 1.
Ecco il VIDEO di Rai Sport al momento del fischio finale della partita con squadra e tifosi in festa:

Leggi anche:  Primera División argentina, 11° turno: il River Plate sale al terzo posto

 

  •   
  •  
  •  
  •