Tardelli si candida al posto di Antonio Conte

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Per ora sono le classiche voci ma visto l’imminente addio di Antonio Conte dopo gli europei occorre pensare al sostituto, e spunta il nome di Marco Tardelli, già allenatore dell’Under 21 e vice di Cesare Maldini in nazionale maggiore. L’esperienza di certo non manca a uno dei protagonisti del trionfo azzurro del 1982 in Spagna, dove fu protagonista con due splendide e decisive reti che hanno portato la nazionale italiana sul tetto d’Europa.

antonio conteD’altro canto l’addio di Antonio Conte sembra ormai scontato, e per questa ragione occorre guardare oltre, cercando un sostituto che potrebbe veramente portare il nome della stella del 1982. Marco Tardelli dal canto suo, dopo l’esperienza come vice di Giovanni Trapattoni nella nazionale irlandese, si dichiara pronto a guidare la nazionale italiana, anche se, è il caso di dirlo, i suoi risultati come allenatore non sono stati certamente esaltanti, vista la brutta esperienza avuta alla guida dell’Inter in Seria A, ma come ben si sa la nazionale è diversa, ed è più importante selezionare che allenare visto che i giocatori sono a disposizione del commissario tecnico solo per pochi giorni all’anno.

Antonio Conte richiesto da mezza Europa

Leggi anche:  Perugia Femminile, Giulia Piselli: "Abbiamo lavorato molto in settimana, siamo pronte"

antonio conteQuasi impossibile la permanenza sulla panchina azzurra di Antonio Conte, che risulta essere l’allenatore più richiesto d’Europa. Non mancano infatti le offerte all’ex tecnico della Juventus che potrebbe accasarsi in Italia, dove è molto cercato dal Milan, vista la stagione negativa di Mihajlovic, o all’Inter in caso di partenza di Mancini (anch’egli richiesto da numerosissimi club). Fuori dall’Italia arrivano invece richieste dal Real Madrid e dal Manchester City, il quale se non riuscisse a mettere sotto contratto Guardiola pensa seriamente all’allenatore italiano.

Un altro candidato alla panchina azzurra potrebbe essere Fabio Capello, forse la scelta migliore vista la sua grande esperienza internazionale (anche alla guida di nazionali importanti come quella inglese e quella russa), e i numerosi titoli vinti in Italia e in Spagna. Capello rappresenterebbe la soluzione ideale per dare lustro alla nazionale azzurra che con l’addio di Conte perderà senza dubbio carisma. L’unico problema è rappresentato dall’ingaggio, in quanto un allenatore come Capello costa, e quindi non sarà facile convincerlo ad accettare.

  •   
  •  
  •  
  •