Allegri premiato come lo “Sportivo Piemontese dell’Anno”, ma il futuro sarà ancora bianconero?

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi Segui
allegri
Massimiliano Allegri, 
tecnico della Juventus, è stato premiato come lo “Sportivo Piemontese dell’Anno“. A premiare il ct bianconero è stato il Presidente del CONI Giovanni Malagò. La cerimonia della premiazione si è svolta nell’Aula Magna “Giovanni Agnelli” del Politecnico di Torino. Ormai Allegri, dopo  due anni a Torino è diventato piemontese d’adozione e il premio non poteva che essere consegnato a lui dal momento che ha raggiunto ambizioni obiettivi con la Juventus. L’anno scorso è stato senz’altro il suo anno: Coppa Italia, Supercoppa, Scudetto e finale di Champions League persa poi contro un colosso del calcio come il Barcellona. Ha adempiuto, dunque, al meglio i suoi compiti da allenatore. Durante la premiazione Massimiliano Allegri ha dichiarato: “Sono onorato ed è un piacere ricevere questo premio. Spero che la Juventus continui a vincere. Non solo come negli ultimi quattro anni, ma come ha sempre fatto nella storia del club. Stiamo lavorando per questo”. Alla cerimonia erano presenti le principali istituzioni sportive regionali. A fare gli onori di casa il rettore del Politecnico professor Marco Gilli, in sala anche alcune leggende dello sport piemontese, in particolare Livio Berruti e Stefania Belmondo.

Ennesima soddisfazione per Capitan Allegri, che alle domande sul suo futuro ha fatto orecchie da mercante, archiviando immediatamente il discorso. Da qualche settimana, infatti, le colonne dei quotidiani sportivi accennano ad un possibile approdo di Max in Premier League nella prossima stagione. Il tutto avrebbe sicuramente un senso: a Torino il tecnico livornese ha vinto quasi tutto, a mancare all’appello dei trofei conquistati c’è “solo” la Champions League, che potrebbe comunque arrivare quest’anno. Allegri potrebbe aver voglia di nuove sfide e altri stimoli, e un top club come il Chelsea potrebbe essere la squadra giusta per rimettersi in gioco in Europa. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, Roman Abramovic, che deve sostituire l’attuale ct Hiddink, sta pensando seriamente di affidare la sua squadra a Massimiliano Allegri già a partire dalla prossima stagione. I numeri sono da capogiro, ma ciò non sorprende assolutamente date le cifre che girano da quelle parti. Secondo il Sun, per strapparlo alla famiglia Agnelli il numero uno del Chelsea ha presentato un’offerta da 30 milioni di sterline, quasi 10 milioni di euro a stagione per 4 anni. Il contratto con la società bianconera scade nel 2017. In tal senso, Giuseppe Marotta ha dichiarato ripetutamente che la Juventus è pronta a rinnovare il contratto al tecnico toscano: “Ha tutte le caratteristiche per continuare ad allenare la Juve”.Parliamo del presente. Si sta avvicinando l’attesissima sfida Juventus-Napoli che si disputerà il 13 febbraio. Vero e proprio scontro fra titani, la gara sarà senz’altro uno dei più emozionanti appuntamenti della Serie A degli ultimi anni. Finalmente la Juventus ha trovato un avversario con cui può giocarsela ad armi pari fino alla fine, proprio come intonano i tifosi della Vecchia Signora allo stadio. La gara è così importante e decisiva tanto che i biglietti sono stati venduti tutti in un solo giorno. Dunque, allo Juventus Stadium andrà in scena Allegri vs Sarri, il veterano contro la sorpresa, l’eleganza contro la genuinità, ma soprattutto Dybala contro Higuain.

Leggi anche:  Haaland-Juventus, il padre del norvegese: "Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri"
  •   
  •  
  •  
  •