Ancelotti: “La Juve sta facendo bene, ma il Bayern è il Bayern. La Roma meglio di 4 mesi fa”

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

Ancelotti

Carlo Ancelotti
, uno degli allenatori migliori che l’Italia ha ma che sta trovando più fortuna all’estero che in patria, con prossima destinazione Monaco di Baviera per prendere il posto in panchina dell’attuale ct dei bavaresi Pep Guardiola, oggi ha fatto una chiacchierata con i colleghi di Goal.com sui temi più caldi del momento, la Champions League in primis sia per le italiane che per le sue ex squadre e non solo, ma anche Premier League e tanto altro.

Partiamo dalla Roma, che domani sarà impegnata all’Olimpico contro il suo ex Real Madrid con un’altra conoscenza del calcio italiano in panchina, Zinedine Zidane: “Con Spalletti, in Serie A, hanno vinto le ultime quattro partite. Contro il Real Madrid non è mai facile, ma hanno sicuramente maggiori possibilità di vincere ora rispetto a quelle che avevano un mese fa”. E proprio sul Real continua così: “Al momento il Barça gioca meglio del Real Madrid, ma non si piò mai sapere cosa accadrà in futuro. Tutto può cambiare e devi essere sempre pronto, a marzo e aprile, per i quarti e le semifinali di Champions. Un po’ come il Manchester City: non stanno facendo molto bene al momento, ma hanno grandi chance in Champions League. Messi e il rigore?: Sono rimasto molto sorpreso. Se fai una cosa del genere in Spagna è ok, ma se l’avesse fatto in Italia ci sarebbero stati problemi”.

Altra sfida di questa sera, Psg-Chelsea, il suo parere: “Sulla carta il PSG ha una grande chance di vincere, ma il Chelsea con Hiddink sta migliorando e non ha ancora perso una sola partita. Il PSG vuole migliorare il proprio cammino in Champions rispetto alle ultime stagioni ed ha buone possibilità di arrivare in finale”.

Su Juventus Bayern Monaco, l’ex ct bianconero Ancelotti sa che affrontare i tedeschi non è mai facile: “E’ una partita molto equilibrata. La Juventus sta facendo molto bene in Serie A, ma il Bayern è il Bayern e sono assolutamente concentrati sulla Champions League. Il match di Monaco sarà decisivo”. Continua così poi sulla Juventus, squadra solida soprattutto in difesa dove è imbattuta da molte partite: “Una buona squadra per me è una squadra che attacca e difende bene. Forse alla maggior parte della gente piace il calcio offensivo, ma per me è molto interessante anche guardare chi sa difendersi bene. La chiave è l’equilibrio: nella fase offensiva conta la creatività: bisogna affidarsi alle capacità, all’estro e alla tecnica dei propri giocatori, dietro occorrono impegno, concentrazione e duro lavoro”. Il calcio italiano?: “In generale nelle ultime stagioni ha sofferto un po’ a causa della carenza di investimenti e delle strutture degli stadi. In Italia il calcio deve assolutamente migliorare i suoi stadi, così che la gente torni a guardare il calcio dal vivo e non solo in televisione”.

Infine elogi per il suo collega che sta facendo la storia di un club inglese, il Leicester. Carlo Ancelotti esalta così le qualità del tecnico romano Ranieri: “Sono molto felice per Ranieri. E’ un allenatore che ha tanta esperienza e il Leicester ha costruito una gran bella squadra. Mi diverte vederla giocare e ciò che stanno ottenendo, è una gran cosa per il calcio”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Infortunio Demiral, brutta tegola per la Juventus in vista della sfida al Ferencvaros