Boateng: “Siamo tutti uniti per battere il Genoa. Jack è importante per noi”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

Mg Milano 21/10/2015 - trofeo Berlusconi / Milan-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Kevin Prince Boateng

Giorno importante per Kevin Prince Boateng che è ospite al Milan Megastore di Galleria San Carlo a Milano per incontrare i tifosi. Al suo arrivo il centrocampista ghanese ha fatto il punto della situazione in casa Milan ai microfoni di MilanNews.it:

Sui tifosi: “Abbiamo una relazione speciale, sono contento che siano venuti qui in tanti oggi”.

Sulla cena di ieri: “Ho invitato la squadra perché sono tornato e ho fatto gol. Ho pensato fosse il momento giusto per fare questa cena. Abbiamo mangiato insieme e abbiamo detto che dobbiamo vincere contro il Genoa”.

Sul terzo posto: “Siamo tutti uniti per battere il Genoa, è questo il nostro obiettivo. Non parliamo di terzo posto, il nostro obiettivo è vincere”.

Sul suo momento: “Sto lavorando per tornare presto al 100%, poi vediamo quando potrò tornare titolare”.

Leggi anche:  Acceso scontro in radio tra Cruciani e Maradona junior

Sulla classifica: “Fiorentina-Inter? Voglia vincere contro il Genoa perché in quella gara qualcuno perderà dei punti, ma noi dobbiamo fare il nostro”.

Su Bonaventura: “Il suo ritorno è importante perché crea sempre pericoli quando gioca. Poi la squadra senza di lui non ha mai vinto, quindi deve tornare”.

Sul gruppo: “Le voci fuori ci sono sempre. Siamo uniti, è bello essere qui ed è bello lavorare insieme”.

Sul ritorno al Milan: “Spero di dare sempre qualcosa alla squadra, anche a livello di personalità. Io sono sempre positivo, cerco di mettere in testa a tutti che dobbiamo scendere in campo con gioia. Con l’Inter è successo, il mio discorso ha caricato la squadra. Io sto bene, tutti vorrebbero giocare di più, ma io ho tutto il tempo per farmi vedere”.

Leggi anche:  Juventus, il giudice sportivo ha deciso: due giornate a Morata

Sui punti persi contro le piccole: “Sappiamo di aver perso punti contro le piccole, non dobbiamo lasciare così tanti punti per strada”.

Sul momento della squadra: “Noi seguiamo tutti la stessa strada, abbiamo tutti lo stesso pensiero e per questo giochiamo bene e vinciamo”.

Sulla sua condizione: “Non so se posso reggere una partita intera, dovrei provare. Io sto bene e sono pronto”.

Sul futuro: “Io vorrei restare al Milan il più a lungo possibile, voglio dimostrare di essere importante per questa squadra”.

Sul ruolo: “E’ ovvio che ho preferenze, ma non lo dico se no domani chissà cosa esce sui giornali (ride, ndr). Io al mister ho detto che gioco dove lui ha bisogno”.

Sulla Champions: “Il nostro obiettivo ora è vincere contro il Genoa, poi vedremo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: