Cerci, back to Milano. In ricordo dell’indigestione dell’Epifania…Video

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

alessio-cerci-e-fidanzata-federica-riccardiE’ trascorso poco più di un mese dall’ultima apparizione con la maglia rossonera di Alessio Cerci. Il sei gennaio scorso nel match contro il Bologna venne sancita la definitiva rottura nel rapporto tra l’ex Torino ed il pubblico milanista.  Tutti ricorderanno l’azione che fece infuriare il pubblico presente sugli spalti ed i milioni di tifosi rossoneri ai quali quell’eccesso di egoismo di Cerci fece andare di traverso il pranzo dell’Epifania.

La ” solitudine” di Bacca nel cuore dell’area di rigore del Bologna e la testardaggine di Cerci, alla ricerca di quel gol che probabilmente avrebbe cambiato la sua storia nel Milan, rappresentano il momento decisivo per la scelta della dirigenza rossonera di fare a meno del giocatore arrivato nel gennaio del 2015 in prestito dall’Atletico Madrid.  Domenica, guarda caso all’ora di pranzo…, Cerci tornerà in quel San Siro che lo tempestò di fischi proprio il sei gennaio scorso. L’accoglienza dei tifosi rossoneri immaginiamo non sarà delle migliori visto che il giocatore è stato spesso bersaglio dei boati di disapprovazione indossando la maglia del Milan e figuriamoci domenica quando Cerci ricomparirà a Milano da avversario. A fomentare un’accoglienza ad hoc sono state anche le dichiarazioni dello stesso esterno offensivo subito dopo il suo trasferimento al Genoa quando bollò come un errore l’aver accettato di indossare la maglia del Milan, in barba al tanto sospirato rientro nel calcio che conta decantato dallo stessi Cerci e consorte poco più di un anno fa.  Domenica le parti saranno invertite con Cerci che proverà a far andare di traverso un nuovo pranzo ai tifosi milanisti questa volta segnando nella porta giusta ( ovviamente quella del Milan…..e magari esultando) e dimostrando che in fin dei conti quello visto a Milano in realtà è stato soltanto la brutta copia di quel giocatore di talento che nella sua carriera, seppur tra alti e molti bassi, ha mostrato di essere. Per i tifosi milanisti invece la speranza è quella di ammirare anche domenica il ” solito ” Cerci visto con la maglia del Milan con l’auspicio che ad un nuovo gol clamorosamente sbagliato dallo stesso equivalga una rete rossonera, un po come avvenne quel sei gennaio scorso a parti invertite.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, Hoedt multato per il video sull'aereo biancoceleste