Claudio Ranieri: la rivincita di…“er fettina”

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui
ranieri
Claudio Ranieri
si sta togliendo qualche soddisfazione e qualche sassolino dalle scarpe, il tecnico di Testaccio sta dominando la Premier League con il suo Leicester City: primo con 53 punti; +5 sugli “Spurs” (Tottenham H.) secondi, e sabato ha espugnato la tana dei “Citizens” (Manchester C.) andando a vincere per tre reti ad uno.
“Er fettina” (soprannominato così perchè aveva il nonno macellaio a Testaccio), dopo aver girato mezza europa ed aver allenato nei campionati più importanti (manca solo la Bundesliga), proverà a vincere il titolo dopo essere arrivato secondo con il Chelsea nella stagione 2003/2004 per poi venir sostituito dal “Number One” Josè Mourinho.
Ranieri (etichettato anche come “minestraro”, ovvero colui che cerca di ottenere il meglio dagli ingredienti che ha a disposizione) che è arrivato secondo anche con la “sua” Roma (2009/2010, subentrando a Luciano Spalletti e arrivando dietro proprio all’Inter di Mourinho), e con il Monaco (2013/2014) è stato spesso al centro di “siparietti”, proprio con “Mou” sia in Italia (dove il “Number One” gli diede del “settantenne” per far capire che il suo era un gioco “vecchio”) sia in Inghilterra.
Lui che nella “perfida Albione” era soprannominato anche: “proud man walking” (ovvero: “uomo orgoglioso che cammina”, ma anche parafrasi di “dead man walking” ovvero una sorte di uomo che aspetta l’esecuzione, o più sempicemente: un morto che cammina) si sta prendendo una bella rivincita.
Nell’anno del dominio nella Premier League si ritrova con ben 23 punti sopra i “blues” che (destino beffardo) veleggiano al 13° posto dopo aver esonerato la loro guida spirituale ovvero: Jose Mourinho.
Quel Jose Mourinho che dovrà togliersi il cappello davanti a quell’uomo che non saprà pronunciare “good morning” e “good afternoon” in perfetto stile “british”, ma sta dimostrando di saper ancora allenare andando a dominare un campionato che vede: Arsenal (prossimo avversario nel “lunch day” domenicale); Manchester City; Manchester Udt; Liverpool e Chelsea tutte rigorosamente dietro ai “the foxes”.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina: Prandelli stecca al debutto