Copa America, sorteggi: ecco i quattro gruppi

Pubblicato il autore: Edoardo Peretti Segui

copa america
Si sono svolti questa notte a New York i sorteggi dei quattro gironi della quarantacinquesima edizione della Copa America, che si giocherà negli Stati Uniti dal 3 al 26 giugno. Non sarà un’edizione uguale a tutte le altre. Sarà infatti, per la più importante competizione per nazionali del continente americano, un’annata speciale: La Copa America del “Centenario”, organizzata per celebrare i 100 anni di vita della CONMEBOL, la federazione sudamericana. Per non perdere l’occasione di sottolineare l’importante anniversario, è stato anche fatto uno strappo alla regola del calendario: l’ultima edizione si era infatti tenuta solo l’anno scorso (in Cile, con vittoria del Cile). Inoltre, è stato progettato un nuovo trofeo apposta per quest’edizione.
Le quattro teste di serie erano i padroni di casa, il Messico, il Brasile e l’Argentina. Di seguito i quattro gironi:

Leggi anche:  A testa alta Diego, sempre! Lettera aperta a Maradona

GRUPPO A: Stati Uniti, Paraguay, Costa Rica, Colombia.

GRUPPO B: Brasile, Ecuador, Haiti, Perù.

GRUPPO C: Messico, Venezuela, Giamaica, Uruguay.

GRUPPO D: Argentina, Bolivia, Panama, Cile.

Sulla carta, il girone più duro pare proprio quello dei padroni di casa, mentre – sempre sulla carta – quello più agevole è capitato ai Verdeoro, i quali però non stanno di certo vivendo in questi ultimi anni il momento migliore della loro storia. La nazionale a stelle e strisce deve infatti vedersela innanzitutto con la forte Colombia, e sia il Paraguay che la Costa Rica, pur partendo un gradino indietro, hanno le carte in regola per rubare qualche punto e fare qualche sorpresa (ricordiamo che agli ultimi mondiali proprio la Costa Rica sopravvisse ad un girone sulla carta impossibile con Inghilterra, Italia e Uruguay, qualificandosi) . Il Brasile, invece, ha nei fattibili Ecuador e Perù gli avversari più temibili, mentre interessante è lo scontro tra Messico e Uruguay nel gruppo C: le due squadre sono le favorite per la qualificazione ai quarti (ricordiamo che passano le prime due), a meno di sorprese offerte dalla comunque insidiosa Venezuela. Il girone D offre la replica della finale dell’ultima edizione mettendo di nuovo di fronte Argentina e Cile. Occasione di rivincita per l’Albiceleste, ma anche in questo caso prevedibile è il passaggio ai quarti di entrambe le contendenti.

  •   
  •  
  •  
  •