De Laurentiis vs Uefa, continua la lotta infinita

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

Si scrive un nuovo capitolo dell’infinita lotta De Laurentiis vs Uefa. Il patron del Napoli chiede spiegazioni sul ranking e invoca un campionato europeo per club

Si scrive un nuovo capitolo dell'infinita lotta De Laurentiis vs Uefa. Il patron del Napoli chiede spiegazioni sul ranking e invoca un campionato europeo
L’eliminazione di ieri del suo Napoli in Europa League, ha riaperto una lotta che va avanti da anni ormai: De Laurentiis vs Uefa. Il patron dei partenopei non si fa mai sfuggire l’occasione per criticare il maggior organo di calcio europeo ed ora, al netto di un’eliminazione, si interroga sul ranking e chiede un campionato europeo per club:  “Sto contestando le coppe europee da una vita, è ridicolo che noi abbiamo un posto in meno in Champions. Il calcio ha bisogno di imprenditori veri. Ci dobbiamo mettere d’accordo per un’associazione di imprese per il calcio del futuro. Italia, Francia, Spagna e le più forti devono mettersi d’accordo per un campionato europeo”- dichiara De Laurentiis – “Serve riuscire a fare un accordo tra imprese per uscire fuori da questo litigio cinquantennale tra UEFA, FIFA e FIGC. Abbiamo avuto qui gente come Matarrese che pensavano solo ad occupare la poltrona, ma questa è una associazione di imprese serie e fin quando la Lega non capirà questo non riuscirà mai a fare nulla di buono. Stiamo ancora decidendo come dividere il denaro piuttosto che pensare al triennio 2018-2021”. Poi aggiunge: “Se la UEFA si tiene in banca un miliardo e passa di euro a me alcune cose risultano poco chiarePoi non  capisco perchè in Spagna, ad esempio, i diritti devono essere il triplo più costosi di quelli italiani”. L’omerica lotta De Laurentiis vs Uefa non impedisce però al presidente di fare i complimenti alla sua squadra, nonostante l’eliminazione, e di parlare di Higuain: “Non ho nulla da rimproverare alla squadra o a Sarri, abbiamo avuto un possesso palla maggiore e fatto gioco. Non mi piace dire che siamo stati sfortunati, nel calcio come nella vita conta solo quello che si fa. Il Napoli ha disputato un’ottima partita. Higuain? Non si può sempre immaginare che una squadra dipenda da un singolo giocatore. Ho sempre ascoltato e letto della mancanza di Higuain, ma non capisco cosa si pretenda da lui. Ci può stare un periodo così e se uno ha un chilo e mezzo in più è come camminare con un mattone. Deve ritrovare la splendente forma fisica di un mese fa, poi i risultati torneranno da soli”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Dinamo Kiev-Barcellona streaming e diretta tv